Gay Pride 2013: “Roma Città Aperta”

Gay Pride 2013: “Roma Città Aperta” A. Franceschini © Agr
Roma Pride 2013, la parata dell'orgoglio Lgbt, partita da piazza della Repubblica con i suoi tanti manifestanti, le eccentriche drag queen, i ragazzi che ballano in costume e che si baciano davanti agli obiettivi dei fotografi. I carri diffondono musica ad alto volume mentre sfilano per i diritti delle coppie gay, giovani e non più giovani, single e famiglie.

Tra gli esponenti politici presenti due neo consiglieri comunali di Roma: Gianluca Peciola (Sel) e il radicale Riccardo Maggi. "Chiediamo il riconoscimento delle unioni civili con una delibera che nei fatti equipara le nuove forme familiari a quelle basate sul matrimonio, per quanto riguarda le attività e i servizi comunali", dice Maggi. "Una delle delibere che porterò in Consiglio e che ha già raccolto moltissime firme - afferma Peciola - e quella per l'istituzione del registro delle unioni civili. Questa di oggi è una bella manifestazione anche alla luce delle comunicazioni del sindaco Marino che hanno un significato politico importante. Su questi temi è essenziale che intervenga anche la normativa nazionale".

Il corteo del Roma Pride 2013 è arrivato a destinazione, in piazza Madonna di Loreto, nei pressi di piazza Venezia. "Siamo 150.000", hanno annunciato gli organizzatori al termine della parata. Il portavoce del Pride, Andrea Maccarrone, ha affermato: "E' stata una bellissima manifestazione, Roma ha dimostrato davvero di essere una città aperta. Ora ci aspettiamo che il registro delle unioni civili sia uno dei primi provvedimenti del sindaco Ignazio Marino. A livello nazionale vogliamo leggi di uguaglianza piena". 

  • Roma Pride 2013
  • Autore: Andrea Franceschini
  • Roma Pride 2013
  • Autore: Andrea Franceschini

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI