Gela e Porto Marghera, accordo raggiunto tra Eni e sindacati

Gela e Porto Marghera, accordo raggiunto tra Eni e sindacati
Dopo le numerose proteste e scioperi arriva finalmente l'accordo tra i sindacati e l'Eni per quanto riguarda i siti di Gela e Porto Marghera.

Dal tavolo, convocato dal ministro dello sviluppo Federica Guidi, emerge il riconoscimento della validità degli accordi sottoscritti nel 2013 e nel 2014 e che l'azienda si impegna di garantire la conservazione e la manutenzione degli impianti e il ripristino dell'operatività della linea 1. Già decisa la data, 15 settembre, del nuovo incontro tra le due parti sempre al Ministero dello Sviluppo Economico, al quale viene guardato con ottimismo vista la soddisfazione espressa sia dalle organizzazioni sindacali, Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil in una nota congiunta, sia dal ministro Guidi che dichiara "Sono molto soddisfatta dell'importante risultato raggiunto" e ancora "grazie all'intesa siglata oggi è possibile riavviare un confronto tra le parti necessario per il funzionamento di siti significativi per il territorio, con la salvaguardia dei livelli occupazionali".

Agostino Cecere

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI