Grecia, il verdetto del Referendum: vince il “NO” con il 61,31%

Grecia, il verdetto del Referendum: vince il “NO” con il 61,31%
Tante voci “europee” a sostenere un “NO” o un “SI”, alla fine a decidere però è stato solo e soltanto il popolo greco e la risposta è stata secca, NO.

Il NO alla politica di austerity che ha condotto fino ad ora l’Europa è forse il simbolo o l’atto che sancisce un “conflitto” politico-economico che non porterà sicuramente un esito repentino.
Un paese che prova a cambiare rotta, pronto a definirsi per un’Europa fatta di solidarietà e fratellanza. Il paese della prima “Democrazia”, la Grecia che ci fa tornare in mente per un attimo o anche più, quanto i gesti democratici, a prescindere dagli esiti finali, siano entusiasmanti e ricchi di significato.
Un attimo o poche ore, quelle che ora serviranno al governo di Tsipras, che ha deciso di lasciare il tavolo dei negoziati per dare voce al popolo, per intavolare una trattativa-alternativa con l’UE: “Abbiamo dimostrato che non si può ricattare la democrazia, ma non è una rottura con l’Ue, domani ricominciamo a lavorare per uscire dalla crisi e per riportare alla normalità il sistema delle banche”. Il ministro delle Finanze Varoufakis  si è rivolto direttamente all’Ue: “Ora l’Europa inizi a curare le sue e le nostre ferite”, ha detto apparso in diretta tv in t-shirt. “Il no è un sì alla democrazia e all’Ue del benessere”. Lo stesso ministro ha deciso poi, a quasi a sorpresa, di dimettersi dopo l’esito del Referendum: "Alcuni partner preferiscono una mia 'assenza' dai loro vertici. Porterò con orgoglio il disgusto dei creditori nei miei confronti"
La vittoria del “NO” è soprattutto la vittoria dei giovani, circa il 70 per cento di loro ha seguito il consiglio e la linea del governo Tsipras, segno che qualcosa nelle nuove generazioni sta cambiando. L’affluenza finale si è attestata intorno al 65 per cento, con il 61,31 % votante NO e il 38,69 per il SI.

Pubblicato in Attualità
Davide Garritano

Speaker radiofonico e redattore sportivo. Conduce un programma musicale nella web radio, “Radio FinestrAperta”. Ha scritto per il blog d’informazione “Tribuna Italia” e per la testata giornalistica “Roma che verrà”. Il suo motto è : “Perde solamente colui che nella vittoria non hai mai creduto”.


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI