I sindaci aprono la parata del 2 Giugno

Sergio Mattarella alla parata del 2 Giugno Sergio Mattarella alla parata del 2 Giugno ©Gabriele Guida/AGR
Si è tenuta il 2 Giugno 2016, la tradizionale parata militare in Via dei Fori Imperiali a Roma, in occasione della Festa della Repubblica Italiana, di cui questo era il settantesimo anniversario.

Una grande novità quest’anno è stata l’apertura del corteo di rappresentanze da parte di 400 sindaci italiani. Un'altra novità del settantesimo anniversario della proclamazione della Repubblica italiana è stata la partecipazione di rappresentanti, tra studenti e docenti, di 53 scuole secondarie di secondo grado di tutto il Paese, selezionate nell'ambito di un concorso dal titolo "'Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione"; ed anche la partecipazione al corteo degli atleti del Gruppo paraolimpico della Difesa.

Eccetto queste novità, l’evento ha seguito il classico iter di sempre. Prima c’è stata la deposizione di una corona d'alloro al Sacello del Milite Ignoto da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha poi raggiunto, a bordo della Flaminia Lancia del ’64, ancora oggi vettura ufficiale del Capo di Stato, la tribuna d’onore. Ad attendere il Presidente erano le maggiori cariche istituzionali del Paese, dai Presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, a vari ministri e parlamentari.

La parata è iniziata quando il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha raggiunto il palco, scortato dai corazzieri.

Alla parata hanno sfilato, dal Colosseo a Piazza Venezia, 3.600 persone tra civili e militari, suddivise in otto settori: uniformi storiche; esercito italiano; marina militare; aeronautica militare; arma dei carabinieri; corpi militari ausiliari dello stato; ed infine, i corpi armati e non dello Stato.

A chiudere la parata la classica e suggestiva Fanfara dei Bersaglieri, la Fanfara dei Carabinieri a Cavallo ed il passaggio delle Frecce Tricolore.

 

GUARDA LA GALLERY

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI