"Il servizio abitativo sociale"

Il 26 Gennaio 2010, in occasione dell’uscita dell’ultima iniziativa editoriale “Il servizio abitativo sociale. Nuovi sistemi per valorizzare l'edilizia Residenziale Pubblica e promuovere le politiche dell'Housing Sociale”  il curatore del volume Ezio Bigotti ha presentato il libro alla presenza del Ministro Renato Brunetta...

il_servizio_abitativo_socialeIl 26 Gennaio 2010, in occasione dell’uscita dell’ultima iniziativa editoriale “Il servizio abitativo sociale. Nuovi sistemi per valorizzare l'edilizia Residenziale Pubblica e promuovere le politiche dell'Housing Sociale”  il curatore del volume Ezio Bigotti ha presentato il libro alla presenza del Ministro Renato Brunetta, già autore della prefazione. A moderare l’incontro di alta valenza sociale, il dottor Antonello Piroso, direttore del TG LA7. L’evento si è tenuto a Roma a Piazza Montecitorio – Sala Capranichetta.

 

Commento e descrizione:

La "casa sociale" è considerata, oggi, uno dei principali "segni di civiltà" della società moderna. Le democrazie occidentali del secolo scorso hanno perseguito l'obiettivo di assicurare a tutti, ivi comprese quelle persone che, a causa di un reddito basso, erano escluse dall'accesso ad alloggi di mercato, una vita dignitosa, in una casa adeguata alle loro necessità. I mutamenti del contesto amministrativo hanno stimolato la nascita di iniziative, promosse autonomamente dalle Regioni, dagli altri Enti locali e da soggetti del terzo settore. Alcune di queste nuove politiche abitative sono state denominate housing sociale o social housing con l'espressa intenzione di tenerle distinte dalle più tradizionali politiche per la casa.

Il patrimonio abitativo pubblico italiano è stato costruito sulla scorta di leggi nazionali ad hoc, che si sono succedute nel corso del Novecento e che hanno contribuito a creare un patrimonio vasto e diversificato, spesso periferico, a volte centrale (inglobato nella crescita della città), sul quale è possibile leggere un secolo di storia italiana, di architettura, di cambiamenti sociali, di evoluzioni culturali, di sperimentazioni urbanistiche. In quanto tale, il patrimonio residenziale pubblico italiano, seppur non possieda valore di "monumento", ha comunque valore di "documento". Il progetto descritto nel libro ha la finalità di proporre un modello innovativo di valorizzazione dell'abitare che, partendo dalla conoscenza dell'"oggetto" (il patrimonio), degli strumenti disponibili, dei soggetti coinvolti e delle dinamiche, giunge alla definizione delle migliori soluzioni per affrontare le problematiche annesse alla valorizzazione e allo sviluppo di nuove iniziative di social housing.

 

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI