Mafia Capitale: ancora business su immigrati. 44 arresti tra Comune e Regione: in manette esponenti PD e PDL

Mafia Capitale: ancora business su immigrati. 44 arresti tra Comune e Regione: in manette esponenti PD e PDL
Continua l’indagine condotta dai Ros su Mafia Capitale. 44 nuovi arresti per associazione a delinquere tra cui Coratti in quota PD e Gramazio (Forza Italia). 21 gli indagati a piede libero.

L’inchiesta “Mondo di Mezzo” non si ferma. Ancora protagonista il business sui flussi migratori e gestione dei campi di accoglienza per migranti. Spiccano tra le file degli arrestati Mirko Coratti (PD), ex presidente del Consiglio comunale di Roma per la giunta Marino, e Luca Gramazio che, secondo le accuse, avrebbe utilizzato la sua carica politica, prima capogruppo PDL al Consiglio di Roma Capitale e poi capogruppo di Forza Italia presso il Consiglio Regionale del Lazio, per favorire l’associazione mafiosa di Carminati; l’accusa è infatti di partecipazione ad associazione mafiosa. 44 gli arresti tra Sicilia, Abruzzo e Lazio: il blitz dei carabinieri è scattato in mattinata dopo l’ordinanza di custodia cautelare emessa su richiesta della procura antimafia di Roma. I reati ipotizzati sono corruzione, turbativa d'asta, false fatturazioni e trasferimento fraudolento di valori e per gli stessi sono in corso perquisizioni a carico di altre 21 persone.

Arrestati anche ex assessori e consiglieri comunali: l'ex assessore alla Casa del Campidoglio, Daniele Ozzimo, e l’ex assessore comunale a Roma alle Politiche Sociali, Angelo Scozzafava, e i consiglieri comunali Giordano Tredicine, Massimo Caprari. In manette anche Andrea Tassone, ex presidente del X Municipio, Daniele Magrini responsabile del dipartimento Politiche Sociali della Regione Lazio, Mario Cola, dipendente del dipartimento Patrimonio del Campidoglio, Michele Nacamulli, esponente locale del Pd e Franco Figurelli che lavorava presso la segreteria di Mirko Coratti. Infine posto ai domiciliari il costruttore Daniele Pulcini. La “struttura mafiosa operante nella Capitale, cerniera tra ambiti criminali ed esponenti degli ambienti politici, amministrativi ed imprenditoriali locali", si è rivelata ancora più ramificata; non sono bastati i 37 arresti per associazione di tipo mafioso, estorsione, usura, corruzione, turbativa d'asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori e riciclaggio del 2 dicembre 2014.

Gli inquirenti definiscono il fenomeno Mafia Capitale come un "ramificato sistema corruttivo finalizzato a favorire un cartello d'imprese, non solo riconducibili al sodalizio, interessato alla gestione dei centri di accoglienza e ai consistenti finanziamenti pubblici connessi ai flussi migratori".

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI