Meteo, arriva l’estate: fine settimana caldo

Meteo, arriva l’estate: fine settimana caldo
Con un leggero ritardo sembra che questo fine settimana arriverà finalmente l’estate.

Dal prossimo venerdì infatti arriverà la prima vera ondata di caldo dell’anno. Giorni contati per temporali ed acquazzoni, che dovranno cessare per la giornata di giovedì, in particolare nel nord Italia.

Secondo il meteorologo Francesco Nucera di 3bmeteo.com “da sabato a mercoledì predominerà l’anticiclone africano. Un canale d’aria calda dall’entroterra algerino si muoverà verso il Mediterraneo dove alimenterà l’anticiclone che ci proietterà di colpo in estate”.

In modo particolare in Sardegna e nelle zone centro-settentrionali, dalla prossima settimana il caldo raggiungerà il suo apice, con temperature sopra i 30 gradi.

Valori che saranno, rispetto alle medie, superiori di almeno 4 gradi.

Nel sud Italia le temperature saranno più miti con valori che non supereranno i 30 gradi nelle regioni interne. A partire da mercoledì vi sarà però una lieve discesa delle temperature. Sbalzi ed ondate di caldo che l’esperto di 3bmeteo.com ritiene non del tutto rare. “Quest’anno – sottolinea Nucera – l’estate sembra voler partire con largo anticipo. Altra particolarità sta nella velocità con cui questo avviene, tanto che passeremo da un periodo sottotono a valori di temperatura da estate avanzata. Questo ribaltone conferma che non esistono più le mezze misure”.

Francescochristian Schembri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato in Attualità
Francescochristian Schembri

Nato ad Agrigento dove vive e risiede, è giornalista pubblicista dal 2012. Ha collaborato con testate nazionali e locali e si occupa principalmente di tematiche politico-economiche. Laureando in giurisprudenza, ha maturato esperienze politico amministrative nel settore ambientale e delle politiche universitarie. Appassionato di studi storici, ha come hobby la lettura in ambito filosofico e storico. 


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.