Omicidio stradale Roma. Identificati i due fuggiaschi. Fiaccolata per la vittima e sit-in della destra

Omicidio stradale Roma. Identificati i due fuggiaschi. Fiaccolata per la vittima e sit-in della destra
Arrestata 17enne rom e identificati i due alla guida. Fiaccolata e preghiere per commemorare la donna uccisa. Momento di dolore per i famigliari e residenti presenti. Sit-in politico di destra con esponenti NCD e Fratelli D’Italia; il sindaco Marino: “Salvini getta benzina sul fuoco”.

Sono identificati e ricercati i due alla guida della Lancia Lybra che ieri a velocità folle ha travolto 8 persone in Via Mattia Battistini a Roma. La vittima, una donna filippina 44enne, è stata ricordata oggi dai residenti e dalla famiglia con una fiaccolata simbolica sul luogo dell’accaduto (vedi photogallery). Centinaia le persone presenti intorno alle 18.30 proprio all'uscita della stazione metro A; preghiere e mazzi di fiori per onorare l’innocente vittima. La terza persona a bordo, 17enne rom, è stata arrestata poco dopo aver abbandonato l’auto in via di Montespaccato dove la polizia scientifica ha effettuato i rilievi. Gli altri due hanno proseguito a piedi scappando in zona Acquafredda;  nella notte le volanti della polizia hanno circondato i campi nomadi della zona. Gli agenti mobile hanno passato al setaccio in particolare gli insediamenti di Monachina e di Casal Lombroso, i più vicini al luogo della tragedia.

L’indignazione popolare scoppia sul web e assume lineamenti politici dopo il post di Matteo Salvini:

E il sindaco di Roma, Ignazio Marino risponde: "Qualcuno sta cercando di trasformare questa tragedia - ancora più terribile se, come sembra, a commettere l'omicidio sono stati dei minorenni - in una speculazione politica. Lo fa Matteo Salvini e lo fanno i suoi imitatori romani. Volontariamente accendono odio che rischia di produrre altra violenza, sperando così di avere qualche tornaconto elettorale. Gettare benzina sul fuoco non è un errore politico, è un vero e proprio delitto, imperdonabile per chi ha responsabilità politiche nazionali o locali".

Dopo la fiaccolata, durante la quale i parenti della vittima hanno posto un vaso di fiori e delle candele accese proprio nel punto dove l’auto ha impattato le persone a oltre 180 Km/h, è poi iniziata la protesta organizzata dall’associazione di destra Movimento capitale; tra loro anche esponenti di Nuovo CentroDestra e Fratelli D’Italia. Cori inneggianti la rivoluzione, fumogeni, tricolori e maglie nere ovunque. Cellerini schierati su un lato e camionette della Polizia vicino Monti di Primavalle per contenere il corteo. Zona Battistini totalmente paralizzata. Si sono alzate voci contro la protesta di destra: "togliete i cartelli politici!" o anche "La gente che è morta ieri non c'entra nulla con la politica". In risposta, come hanno riferito alcune agenzie, è arrivato il saluto fascista (vedi photogallery).

  • Fiaccolata e sit-in
  • Autore: Agostino Cecere
  • Fiaccolata e sit-in
  • Autore: Agostino Cecere

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI