Pacifisti in piazza: la guerra è da abolire

«La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire», frase di Albert Einstein diventato leitmotiv della manifestazione contro la guerra, in questo momento quella in Libia più di tutte, organizzata da Emergency a piazza Navona a Roma.

ginostrada_G_Currado

«La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire», frase di Albert Einstein diventato leitmotiv della manifestazione contro la guerra, in questo momento quella in Libia più di tutte, organizzata da Emergency a piazza Navona a Roma. Dal palco si sono alternati gli interventi, musicali e non, di chi sostiene la pace: intellettuali, uomini e donne dello spettacolo e testimonianze di tante persone si sono susseguite sul palco presentate dal presidente di Emergency Cecilia Strada.

All'appello di Emergency hanno aderito un centinaio di siglie e associazioni e migliaia di persone. La manifestazione ha visto interventi e letture di Moni Ovadia, Vauro Senesi, Amanda Sandrelli, Frankie Hi Energy, Dario Vergassola, Blas Roca Rey, Massimo Zucchetti, Edi Angelillo sulle riflessioni di Bertolt Brecht, Albert Einstein, Bertrand Russell, Kurt Vonnegut, Hannah Arendt, Don Lorenzo Milani, Norberto Bobbio, Salvatore Quasimodo, Gianni Rodari.

"Una parte di società contro anche questa guerra - ha dato Gino Strada alla manifestazione di Roma- e che non considerano chi fugge dalla guerra nè migranti, nè profughi, nè clandestini: ma semplicemente persone".


{{google}}

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI