Pasolini da New York a Londra

Dopo lo straordinario successo registrato al Moma di New York la retrospettiva su Pier Paolo Pasolini conosce una nuova tappa internazionale con 2 mesi di proiezioni nella prestigiosa sede di Southbank del BFI, il British Film Institute di Londra.


Pier-Paolo-Pasolini-024

Dopo lo straordinario successo registrato al Moma di New York la retrospettiva su Pier Paolo Pasolini conosce una nuova tappa internazionale con 2 mesi di proiezioni nella prestigiosa sede di Southbank del BFI, il British Film Institute. Da ieri con ''Il Vangelo secondo Matteo'', ''Accattone'' e ''Mamma Roma'' e fino al 9 maggio con tutti i titoli di lungometraggio, corti e documentari, in versioni recentemente restaurate e stampate in copia 35mm grazie a Luce-Cinecitta', l'intera opera cinematografica di Pasolini torna sugli schermi inglesi, in un Paese che da sempre gli tributa un interesse e il segno di un'influenza profonda su tanti cineasti contemporanei di primo piano. Un interesse che si manifestera' anche in una serie di giornate di studio e incontri - organizzati tra gli altri dal King's College e dall'Universita' del Sussex - con contributi di qualificati docenti e critici. Tra gli eventi si segnala la giornata del 27 aprile ''Poets on Pasolini' nella quale 10 poeti inglesi terranno un reading di componimenti ispirati ad altrettanti capitoli della filmografia pasoliniana. E come per la ''prima' newyorkese, ad accompagnare la manifestazione sara' l'attore/testimone del Pasolini regista, Ninetto Davoli, a portare con volto e voce nelle giornate dal 19 al 23 aprile, il racconto in prima persona di un'esperienza artistica e umana irripetibile. Infine, la retrospettiva ha gia' prodotto un significativo esito commerciale, con l'acquisizione da parte del BFI dei diritti di Teorema e del Vangelo secondo Matteo per la distribuzione dei film nelle sale inglesi.

In occasione del 91° anniversario della nascita, le foto del poeta e regista dall'Archivio Riccardi.

pasolini-foto 



Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI