Presentazione del libro "Madonna de Noantri 2010"

Lunedì 6 dicembre, nella sala Protomoteca del Campidoglio, sono stati presentati il libro fotografico e il video-documentario sulla Festa de’ Noantri di Roma, che si tiene ogni anno dal 15 al 30 luglio nel Rione Trastevere. L’origine della festa ha radici popolari, si dice infatti che nella prima metà del 1500, dopo una forte tempesta, venne ritrovata alla foce del fiume Tevere la statua della Vergine Maria scolpita in legno.  

Quann'ero ragazzino, mamma mia me diceva: 
"Ricordate, fijolo, quanno te senti veramente solo 
tu prova a recità 'n'Ave Maria. 
L'anima tua da sola spicca er volo 
e se solleva come pe' maggìa".

Ormai so'vecchio, er tempo m'è volato, 
da un pezzo s'è addormita la vecchietta, 
ma quer consijo nun l'ho mai scordato. 
Come me sento veramente solo 
io prego la Madonna benedetta 
e l'anima da sola pija er volo. 
- Trilussa –

 

noartriLunedì 6 dicembre, nella sala Protomoteca del Campidoglio, sono stati presentati il libro fotografico e il video-documentario sulla Festa de’ Noantri di Roma, che si tiene ogni anno dal 15 al 30 luglio nel Rione Trastevere.

L’origine della festa ha radici popolari, si dice infatti che nella prima metà del 1500, dopo una forte tempesta, venne ritrovata alla foce del fiume Tevere la statua della Vergine Maria scolpita in legno. La Madonna Fiumarola, come fu ribattezzata dai trasteverini, venne donata all’ordine dei carmelitani (da cui Madonna del Carmine)della chiesa di San Crisogono e divenne la Madonna protettrice “de’ Noantri”, in opposizione a “voantri che abitate in altri quartieri”.

La festa è in parte laica, con bancarelle e iniziative culturali organizzate per le strade di Trastevere, ma è incentrata soprattutto sul programma religioso e sulla processione della statua della Madonna. Il primo sabato dopo il 16 di luglio, infatti, la statua viene vestita di gioielli e abiti preziosi e portata dalla chiesa di Sant’Agata per le strade del rione, sopra una macchina portata a spalla dai “portatori” dell’Arciconfraternita del Carmine in Trastevere.

Giulio Caricchi è  l’ideatore e realizzatore di questo interessante documentario che racconta ogni passaggio della processione classica, dalla vestizione al cammino per le strade, fino alla cosiddetta “Processione Fiumarola” sulle rive del Tevere, per ricordare il luogo del ritrovamento della statua.

Alla presentazione di oggi hanno partecipato anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha parlato di un progetto importante che permette di far conoscere la festa anche tra i giovani e di mandare avanti una tradizione; il dottor Cochi (delegato allo sport del Comune di Roma); don Matteo (ex parroco della Basilica di Santa Maria in Trastevere); padre Zappatore; il presidente dell’Associazione del Carmine.

SILVIA PREZIOSI


{{google}}

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI