Presentazione delle cinque capitali della cultura italiana 2015 al MIBACT

Presentazione delle cinque capitali della cultura italiana 2015 al MIBACT
Venerdì 10 aprile 2015, presso il salone del Consiglio Nazionale  del Mibact, sono state presentate le cinque capitali della cultura italiana del 2015.

La conferenza stampa di presentazione dei programmi delle cinque Capitali della cultura italiana 2015 si è svolta venerdì 10 aprile 2015 presso il salone del Consiglio Nazionale  del Mibact (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo).

All’incontro erano presenti Dario Franceschini, il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Zedda, sindaco di Cagliari,  Paolo Perrone, sindaco di Lecce, Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Fabrizio Matteucci,  sindaco di Ravenna e Bruno Valentini, sindaco di Siena.

Dario Franceschini ha spiegato che “L'esperienza straordinaria della competizione per la Capitale Europea della Cultura, vinta da Matera, ci ha spinto a creare la Capitale italiana della cultura. Del resto, l'Italia è il Paese del museo diffuso, delle cento città d'arte, dei mille borghi”.

A partire dal 2015 verrà nominata ogni anno una capitale della cultura italiana, perché, afferma Franceschini “Avere ogni anno una città che diventa capitale italiana della cultura sarà un grande veicolo di valorizzazione, di promozione turistica, di investimento sul recupero dei beni monumentali e sulla produzione di eventi culturali”; ma il 2015 è un anno speciale, perché, continua Franceschini, “per il 2015 abbiamo pensato di attribuire il titolo contemporaneamente alle cinque città che avevano partecipato alla competizione per la Capitale Europea della cultura”.

Le città nominata capitali della cultura, Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena, riceveranno ciascuna un milione di euro dallo Stato per realizzare i programmi presentati durante la competizione vinta da Matera.

 

  • Massimo Zedda sindaco Cagliari
  • Autore: Maurizio Riccardi
  • Ledo Prado
  • Autore: Maurizio Riccardi

 

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI