''Progetto Donne & Lavoro'' - 300mila euro per imprese al femminile

Martedì 12 aprile 2011, presso l'Auditorium dell'Ara Pacis a Roma, ''Donna Moderna'' e ''Fondazione Vodafone Italia'' hanno presentato i vincitori del bando di concorso ''Progetto Donne & Lavoro'', che ha premiato le migliori idee di impresa sociale al femminile con 300.000 euro a fondo perduto.

donnelavoro

Martedì 12 aprile 2011, presso l'Auditorium dell'Ara Pacis a Roma, ''Donna Moderna'' e ''Fondazione Vodafone Italia'' hanno presentato i vincitori del bando di concorso ''Progetto Donne & Lavoro'', che ha premiato le migliori idee di impresa sociale al femminile con 300.000 euro a fondo perduto.

L'incontro - introdotto da Bianca Maria Martinelli, direttore Affari Pubblici e Legali Vodafone Italia, e da Stefano De Alessandri, direttore Generale Periodici Italia Mondadori - e' stato moderato da Cipriana Dall'Orto, condirettore di Donna Moderna.

"Si è scelto di sostenere tre progetti di impresa guidati da donne - ha spiegato Bianca Maria Martinelli, Direttore Affari Pubblici e Legali Vodafone Italia - perche' crediamo nel loro fondamentale ruolo nella societa' e nell'impresa, che deve essere incoraggiato e sostenuto. Con il 'Progetto Donne&Lavoro' nascono tre imprese sociali interamente al femminile selezionate tra quasi trecento, che rappresentano una opportunita' di promozione sociale, non solo per le donne che lavoreranno in queste imprese, ma anche per la natura dei servizi che offriranno''.

{{google}}

CLICCA SULLE IMMAGINI PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

  • ''Progetto Donne & Lavoro''
  • Autore: Maurizio Riccardi
  • ''Progetto Donne & Lavoro''
  • Autore: Maurizio Riccardi

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI