Protesta delle forze dell'ordine al Parlamento, 'elemosina' per la benzina

Forze dell'ordine in piazza Montecitorio con fusti di benzina vuoti per chiedere simbolicamente ai cittadini una ''elemosina'', una colletta per l'acquisto di carburante da destinare alle volanti e agli automezzi.

polizia-montecitorio

Forze dell'ordine in piazza Montecitorio con fusti di benzina vuoti per chiedere simbolicamente ai cittadini una ''elemosina'', una colletta per l'acquisto di carburante da destinare alle volanti e agli automezzi. E' la forma di protesta organizzata dai maggiori sindacati della Polizia di Stato, della Polizia penitenziaria, del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del fuoco, che lamentano - a seguito anche delle decurtazioni al comparto sicurezza previsti dal disegno di legge di Stabilita' - ''di non poter piu' garantire la sicurezza del territorio a causa dei tagli disposti dal governo negli ultimi anni''.

La situazione e' ormai insostenibile, secondo Gianluca Guerrisi, segretario provinciale Consap Roma, ''non siamo al preannunciato collasso, ma al collasso completo. Non abbiamo gli strumenti per lavorare. Chiediamo soldi, una simbolica elemosina per la benzina, in quanto i nostri mezzi si fermano e i colleghi investono i loro soldi per poter espletare i loro servizi''.

I manifestanti, circa un centinaio, attendono di parlare con i rappresentanti del governo. Intanto prende parte al presidio il leader Idv, Antonio Di Pietro, che dopo quanto successo sabato durante la manifestazione dei Indignati ribadisce la necessita' ''di mettere le Forze dell'ordine nelle condizioni di non combattere a mani nude contro i distruttori della democrazia, altrimenti dall'eversione si passa al terrorismo e questo non deve piu' accadere''.

Foto Agrpress © 2011

  • Poliziotti manifestano 01
  • Autore: AgrPress
  • Poliziotti manifestano 09
  • Autore: AgrPress

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI