Regina Elisabetta in visita a Roma per la quarta volta dal 1961

Elisabetta II del Regno Unito Elisabetta II del Regno Unito Foto Maurizio Riccardi © AGR
Visita lampo di Sua Maestà a Roma. La regina britannica Elisabetta II è arrivata poco prima di pranzo nella capitale dove si è intrattenuta appena 4 ore.

Visita lampo di Sua Maestà a Roma. La regina britannica Elisabetta II è arrivata poco prima di pranzo nella capitale dove si è intrattenuta appena 4 ore. L'aereo privato, un Embraer 135 su cui hanno viaggiato la sovrana il consorte, il 92enne principe Filippo, duca di Edimburgo, è atterrato all'aeroporto militare di Ciampino alle 12.30 ed è ripartito, dallo stesso scalo, poco dopo le 16.30. Una missione ufficialmente dettata dalla cortesia istituzionale, su invito di Napolitano, ma soprattutto l’occasione per incontrare il nuovo Pontefice. Per Elisabetta II, che compirà 87 anni il prossimo 21 aprile (salita al trono nel 1952) è la quarta volta nella capitale, la prima nel 1961 (nella foto di Carlo Riccardi). La regina Elisabetta e Filippo sono stati accolti nel cortile d'onore del Quirinale dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dalla moglie Clio. Alla regina sono stati presentati gli onori militari e poi sono stati suonati gli inni nazionali di Gran Bretagna e Italia. La bandiera britannica, l'Union Jack, è stata issata sul torrino del Quirinale. Successivamente la regina si è recata in Vaticano per il colloquio privato con papa Francesco, alla presenza di un interprete del personale vaticano, è durato all'incirca 20 minuti. Il colloquio si è tenuto nello studio presso l'Aula Paolo VI, una stanza di piccole dimensioni. Al suo arrivo, la regina si è immediatamente scusata con il Pontefice per il ritardo di 23 minuti: "Ci dispiace per l'attesa, stavamo avendo un piacevole pranzo con il presidente Napolitano". L'atmosfera dell'incontro è stata descritta dai presenti molto "cordiale", "distesa", quasi familiare, con il Papa e la Regina entrambi "sorridenti". La regina Elisabetta II ha donato al Pontefice un grande cesto di cibi e bevande provenienti da tutte le tenute reali. Il cesto conteneva, tra l’altro, miele, uova, pane, succo di mele, sidro, mentre in confezioni a parte c’era anche una bottiglia di whisky scozzese. Mentre il Papa ha donato un’antica pergamena, risalente al maggio 1679, con un messaggio “Urbi et Orbi” del cardinale Cesare Facchinetti e un dono per il “royal baby”, il principe George di Cambridge, figlio del principe William e della moglie Kate Middleton, un globo in pietra pregiata sormontato da un croce. Al principe Filippo il Papa ha regalato tre medaglie del pontificato, una in oro, una in argento, una in bronzo. “È l’unica medaglia d’oro che abbia mai vinto”, ha quindi scherzato il duca di Edimburgo.

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI