Sangalli (Confcommercio), per tornare a crescere puntare su servizi

Puntare sull'economia dei servizi per tornare a crescere e recuperare competitività, perché "manifattura ed export non bastano a garantire la ripresa". Questa la 'ricetta' del presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, esposte di fronte alla platea dell'Auditorium di via della Conciliazione a Roma nel giorno dell'assemblea annuale dell'organizzazione di categoria.

sangalli-confcommercio 

Puntare sull'economia dei servizi per tornare a crescere e recuperare competitività, perché "manifattura ed export non bastano a garantire la ripresa". Questa la 'ricetta' del presidente di Confcommercio-Imprese per l'Italia, Carlo Sangalli, esposte di fronte alla platea dell'Auditorium di via della Conciliazione a Roma nel giorno dell'assemblea annuale dell'organizzazione di categoria. "A scanso di ogni possibile equivoco - ha spiegato Sangalli - dirò subito che anche a noi è caro il sistema manifatturiero: per il presente e per il futuro del Paese".

Questo sistema è, secondo Sangalli, "prezioso per la nostra competitività e per le nostre esportazioni". "Il settore manifatturiero, oggi, contribuisce per circa il 19% - ha aggiunto - alla creazione della ricchezza nazionale". Ma, di contro, "i servizi di mercato vi contribuiscono per circa il 58% e concorrono per circa il 53% alla formazione dell'occupazione".

Ecco perché il numero uno dell'organizzazione chiede "una politica per i servizi che si integri con la più consolidata e riconosciuta politica industriale". "Una politica per i servizi (cioè un sistema di regole, di strumenti e di ragionevoli risorse) - ha spiegato - che supporti, anche in questo fondamentale settore, i processi di rafforzamento della produttività. Mettere in campo questa politica era già necessario ieri. Oggi - ha sottolineato - è un'emergenza perché, tra l'altro, sarà proprio il settore dei servizi a dovere assicurare, nel futuro prossimo venturo, il riassorbimento della disoccupazione e la costruzione di nuova occupazione, fondamentale per fare dell'Italia una società più attiva".

Per queste ragioni, secondo Sangalli, "sono necessarie scelte coraggiose per l'economia dei servizi". Scelte che la Confcommercio sintetizza in 7 proposte da inserire in agenda. A cominciare da più concorrenza e "a parità di regole e meno sbilanciata". E poi non solo 'Industria 2015', ma anche 'Servizi 2020', vale a dire "un piano straordinario - ha concluso Sangalli - per l'innovazione del sistema dei servizi".

 

Visita la Galleria dell'evento nel sito ArchivioRiccardi.it

gallery


{{google}}

 

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI