Terremoto, due forti scosse in poche ore

Una foto scattata a Camerino postata su Twitter Una foto scattata a Camerino postata su Twitter
Da una parte all’altra d’Italia e a più riprese la terra torna a tremare, e come avvenuto il 24 agosto l’epicentro è in Centro Italia.

La prima scossa delle 19.11 è stata avvertita anche a Roma, nelle Marche, nelle zone terremotate dell’Ascolano, ad Ancona, a Fabriano e Pesaro e finanche in Toscana, ad Arezzo, nel Casertano e in Molise. L’epicentro è nella provincia di Macerata, precisamente nella Val Nerina, nella zona compresa tra Perugia e Macerata: il centro più vicino è Castelsantangelo sul Nera. In molte località è mancata la corrente elettrica e ci sono difficoltà nelle comunicazioni. Le situazioni più critiche a Visso, Ussita, Preci e Castelsantangelo. L’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha fatto sapere che la magnitudo del sisma è stata di 5.4 gradi. Molte persone sono uscite di casa spaventate. Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco. Un solo ferito e non due come riferito in un primo momento. Poco dopo la prima scossa è stata registrato un altro evento. Ma alle 21.18 è stata avvertita una terza fortissima scossa: da Napoli a Trieste, la magnitudo è stata 5.9. La terra ha tremato anche in Veneto. 

Pubblicato in Attualità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI