Tg3 alla Orson Welles «Arrivano gli alieni».

Un riuscito tentativo di campagna virale ha scosso il web: un filmato di Maria Cuffaro, giornalista del Tg3, in cui si annuncia l'arrivo dei marziani ha fatto il giro della Rete. Le ultime cifre parlano di 160.000 utenti YouTube e di una condivisione di utenti Facebook che supera le 100.000 unità.

 

Un riuscito tentativo di campagna virale ha scosso il web: un filmato di Maria Cuffaro, giornalista del Tg3, in cui si annuncia l'arrivo dei marziani ha fatto il giro della Rete. Le ultime cifre parlano di 160.000 utenti YouTube e di una condivisione di utenti Facebook che supera le 100.000 unità. Per qualche ora la clip ha creato incertezze e timori: la Cuffaro, sotto il vero logo del Tg3, spiegava al pubblico che i marziani erano sbarcati sulla Terra, in particolare in Italia. La speaker dava però assicurazioni sulla tranquillità della situazione. Era intervenuto persino il Vaticano per annunciare la rivelazione del passi della Bibbia in cui sarebbe stata prevista l'apparizione degli extraterrestri sul nostro Pianeta.

Poi le precisazioni. Sul sito del Tg3 appare un chiarimento che tenta di sfruttare l'evento: «La nostra collega Maria Cuffaro ha interpretato se stessa nel film di Gianni Pacinotti "L'ultimo terrestre" che sarà in concorso alla prossima Mostra del Cinema di Venezia. Come e perché questo spezzone sia finito in Rete non lo sappiamo. Che possa trattarsi di una astuta strategia di marketing della casa di produzione la Fandango?

La casa di produzione si fa viva con un comunicato: «La Fandango conferma che il video del Tg3 in Rete dalla giornata di ieri, dove la giornalista Maria Cuffaro riporta la notizia dell'arrivo degli alieni in Italia, è in realtà un estratto del film in concorso a Venezia 2011, "L'ultimo terrestre" di Gian Alfonso Pacinotti (Gipi)».

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI