Tim ottiene certificazione anticorruzione Uni Iso 37001

Salvatore Rossi e Ugo Salerno Salvatore Rossi e Ugo Salerno M. Riccardi © AGR
TIM è la prima azienda di servizi di telecomunicazione del Dow Jones Sustainability Index Europe 2019 a conseguire la certificazione UNI ISO 37001 - Anti bribery management system, standard internazionale di riferimento per i sistemi di gestione anticorruzione, rilasciata da RINA ente accreditato per questo schema.


La certificazione è stata ottenuta per l’intera ragione sociale TIM S.p.A. - circa 800 sedi in Italia - all’esito di un processo di analisi e verifica condotto da RINA, primo organismo al mondo ad essersi accreditato per la norma ISO 37001 (con Accredia - Ente italiano di accreditamento degli organismi di certificazione e ispezione) e società che, secondo la Survey ISO 2018, ha certificato oltre il 40% dei siti censiti per questo standard nel mondo.
La consegna della certificazione è avvenuta a Roma alla presenza del Presidente di TIM Salvatore Rossi e del CEO di RINA Ugo Salerno.
Il risultato raggiunto dimostra la determinazione di TIM nel contrastare il fenomeno corruttivo nell’ambito delle proprie attività e relazioni di affari, in coerenza con i valori espressi dal Codice Etico e di Comportamento del Gruppo e secondo il principio di “Tolleranza zero” verso i comportamenti non allineati.

Legalità e trasparenza sono per TIM importanti valori di sostenibilità e responsabilità sociale per i quali lo standard anticorruzione consente di adottare un approccio sistematico orientato alla prevenzione. L’ottenimento della certificazione UNI ISO 37001 conferma la qualità delle politiche di compliance di cui TIM si è dotata nel tempo, in linea con le best practice a livello nazionale e internazionale.
Pubblicato in Attualità
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI