Usa, foto shock. Poliziotti bianchi in posa con “prigioniero” afroamericano

Usa, foto shock. Poliziotti bianchi in posa con “prigioniero” afroamericano
La foto, consegnata dall’FBI al corpo di polizia americano, vede due ex agenti, fucili in pugno, esibire la loro “preda” di caccia: un ragazzo afroamericano.

Si chiamano Jerome Finnigan e Timoth McDermott, i due agenti statunitensi che hanno posato per questa foto shock. Finnigan fu licenziato ben prima che la foto in questione uscisse sul web. Nel 2011 venne arrestato con l’accusa di associazione a delinquere con altri colleghi; avevano alle spalle furti e altri tipi di crimini. McDermott invece è stato licenziato subito dopo che l’FBI ha consegnato la foto al corpo di polizia. L'ex poliziotto, che ha fatto appello contro il suo licenziamento, ha dichiarato che posare per quella foto è stato un errore e si è definito "profondamente imbarazzato". La foto è di qualche anno fa e li vede trattenere, fucili alla mano, un afroamericano come fosse una preda di caccia. Il ragazzo di colore è ritratto sdraiato sul pavimento con la lingua di fuori e delle corna sulla testa con i due agenti sorridenti e "superiori".

Pubblicato in Attualità

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI