Wojtyla beato, un milione di pellegrini a Roma

Karol Wojtyla è beato. Alle parole ufficiali del rito sacro, pronunciate da Benedetto XVI poco dopo le 10,30 di una domenica di 1 maggio assolata a Roma, un interminabile applauso è rimbalzato fra la basilica di San Pietro e le tante piazze intorno al Vaticano, assalite pacificamente da più di un milione di persone.

beatificazione_wojitila

Karol Wojtyla è beato. Alle parole ufficiali del rito sacro, pronunciate da Benedetto XVI poco dopo le 10,30 di una domenica di 1 maggio assolata a Roma, un interminabile applauso è rimbalzato fra la basilica di San Pietro e le tante piazze intorno al Vaticano, assalite pacificamente da più di un milione di persone.

Una cerimonia toccante. Ma anche molto caos, per le persone che non sono riuscite a entrare in piazza, rimanendo bloccate sotto il sole, senza poter andare avanti o indietro, e soprattutto senza riuscire a vedere la cerimonia dai maxischermi e prendere la benedizione papale.

Foto di Maurizio Riccardi © Agrpress.it


{{google}}

{jvslideshow}images/stories/gallerys/20110501_beatificazione/{/jvslideshow}

Pubblicato in Attualità
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti