Auguri a Candice Bergen

Candice Bergen in "Stringi i denti e vai!" di Richard Brooks Candice Bergen in "Stringi i denti e vai!" di Richard Brooks
La grande attrice americana, interprete di film quali “Il gruppo” di Sidney Lumet, “Quelli della San Pablo” di Robert Wise, “Soldato blu” di Ralph Nelson, “Il giorno dei lunghi fucili” di Don Medford, “Il vento e il leone” di John Milius, “Stringi i denti e vai” di Richard Brooks, E ora: punto e a capo” di Alan J. Pakula, “Ricche e famose” di George Cukor, “Gandhi” di Richard Attenborough e molti altri, spegne settantacinque candeline.

Nata a Los Angeles nel 1946, figlia d’arte (sua madre, Frances Westerman, era una modella ed attrice, mentre il padre, Edgar Bergen, una star della televisione americana degli anni Cinquanta), studia recitazione, arte e letteratura.

Esordisce al cinema molto giovane in Il gruppo (1966) di Sidney Lumet, tratto dal libro omonimo di Mary McCarthy ed interpretato anche da Shirley Knight, Jessica Walter e Joan Hackett.

Lontana dallo star system e dalle produzioni più commerciali, interpreta ruoli di giovani donne indipendenti e determinate, come quello di Cathy in Soldato blu (1970) di Ralph Nelson, considerato (insieme a Ucciderò Willy Kid di Abraham Polonsky, Un uomo chiamato cavallo di Elliot Silverstein, Piccolo grande uomo di Arthur Penn, Uomo bianco… va col tuo Dio! di Richard C. Sarafian, Corvo rosso... non avrai il mio scalpo! di Sydney Pollack) come uno fra i migliori western della cosiddetta New Hollywood di fine anni Sessanta/inizio Settanta.

Fornisce altre ottime performances in L’impossibilità di essere normale (1970) di R. Rush ed in Conoscenza carnale (1971) di Mike Nichols, in cui recita con Jack Nicholson.

Dopo qualche altro film (fra cui Ricche e famose - 1981 - di George Cukor - alla sua ultima regia -, in cui duetta con Jacqueline Bisset), a partire dagli anni Ottanta si dedica soprattutto alla tv ed al fotogiornalismo.

Fra gli altri film ricordiamo Quelli della San Pablo (1966) di Robert Wise, con Steve McQueen e Richard Crenna, Il giorno in cui i pesci uscirono dal mare (1967) di Mihalis Kakojannis, Vivere per vivere (1967) di Claude Lelouch, Gioco perverso (1968) di Guy Green, L’ultimo avventuriero (1970) di Lewis Gilbert, Il giorno dei lunghi fucili (1971) di Don Medford, con Oliver Reed e Gene Hackman, Appuntamento con una ragazza che si sente sola (1971) di Herbert Ross, Il vento e il leone (1975) di John Milius, con Sean Connery e Brian Keith, Stringi i denti e vai (1975) di Richard Brooks, con Gene Hackman e James Coburn, Il principio del domino: la vita in gioco (1977) di Stanley Kramer, La fine del mondo nel nostro solito letto in una notte piena di pioggia (1978) di Lina Wertmüller, Oliver’s Story (1978) di John Korty, E ora: punto e a capo (1979) di Alan J. Pakula, con cui ottiene una Nomination all’Oscar come Miglior Attrice Non Protagonista, Gandhi (1982) di Richard Attenborough, con Ben Kingsley, Scherzare col fuoco (1985) di Burt Reynolds, e le commedie Miss Detective (2000) di Donald Petrie, con Sandra Bullock, Tutta colpa dell’amore (2002) di Andy Tennant, Una hostess tra le nuvole (2003) di Bruno Barreto, con Gwyneth Paltrow Matrimonio impossibile (2003) di Andrew Fleming, The Women (2008) di Diane English, Bride Wars - La mia migliore nemica (2009) di Gary Winick.

In epoche più recenti è apparsa in Natale con i tuoi (2014) di Tristram Shapeero, L’eccezione alla regola (2016) di Warren Beatty, The Meyerowitz Stories (2017) di Noah Baumbach, 40 sono i nuovi 20 (2017) di Hallie Meyer-Shyer, Book Club - Tutto può succedere (2018) di Bill Holderman, Let Them All Talk (2020) di Steven Soderbergh.

Attiva, come già detto, anche in televisione, è apparsa in vari film tv (La spada di Merlino - 1985 - di Clive Donner, Murder: By Reason of Insanity - 1985 - di Anthony Page, Casa d’appuntamento di Mayflower Madam - 1987 - di Lou Antonio, Mai amore più grande - 1996 - di Glenn Jordan, Footsteps - I passi dell’assassino - 2003  - di John Badham, Il caso Novak - 2014 - di Christopher Zalla) ed in alcuni episodi di serie e miniserie (Coronet Blue - 1967 -, The Kraft Music Hall - 1967 -, Le signore di Hollywood - 1985 - di Robert Day, Trying Times - 1987 -, Murphy Brown - 1988-98, oltre duecento episodi -, Seinfeld - 1992 -, Ink - 1997 -, Will & Grace - 2003 -, Law & Order - I due volti della giustizia - 2004 -, Boston Legal - 2005-08, oltre novanta episodi -, Law & Order - Il verdetto - 2005 -, Dr. House - Medical Division - 2011 -, The Michael J. Fox Show - 2013 -, Battle Creek - 2015 -, BoJack Horseman – 2016). 

Pubblicato in Cinema

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI