Box Office Italia, i fantasmi di Ghostbusters conquistano la vetta

foto di scena foto di scena radiotimes.com
Conquista la vetta il remake del classico della commedia fantascientifica degli anni ’80.

E’ ancora “Ghostbusters” a dominare il weekend nel nostro paese, incassando 785mila euro euro in quattro giorni.  Scorrendo più in basso, il numero due della classifica è appannaggio de “La Notte del Giudizio: Election Year”, che si porta a casa 628mila euro, conquistando la miglior media per sala, con 2.700 euro. Si prevede un buon risultato a fine corsa per la terza parte della saga horror a low budget, considerando che il primo film si fermò a 1.2 milioni di euro e il secondo a 2.1 milioni. Al numero tre si posiziona il terzo episodio di Star Trek. “Star Trek Beyond”, con 435mila euro guadagnati nel fine settimana, si porta a un totale di 1,7 milioni di euro complessivi. Al quarto posto “The Legend of Tarzan” che raccoglie 418mila euro, raggiungendo i 3,5 milioni di euro complessivi.  A metà classifica troviamo “Una Spia e Mezzo”, che incassa 93mila euro in quattro giorni e sale a 819mila euro.

Andando ai risultati del week end in America, da registrare il successo del quinto episodio della saga di Jason Bourne che vede il ritorno di Matt Damon e del regista Paul Greengrass alla cabina di guida: “Jason Bourne” debutta subito al primo posto con 60 milioni di dollari. Da notare come si tratti del secondo miglior debutto dell’intera saga, dopo “The Bourne Ultimatum”. Il successo del film – grazie anche a delle recensioni positive  - dovrebbe permettere ai produttori dell’action movie di arrivare a risultati soddisfacenti. Sul fronte estero, il film ha già guadagnato 50 milioni in 46 mercato, arrivando nel primo week end a 110 milioni di dollari globali.  Al posto numero due si posiziona “Star Trek Beyond”, con un incasso di 24 milioni di dollari. Brusco il calo degli incassi, di quasi il 60% rispetto al primo week end, con il film che in dieci giorni incassa oltre 105 milioni di dollari, il dato più basso rispetto ai due film precedenti nello stesso periodo di tempo.  Apre al terzo posto con 23.4 milioni di dollari “Bad Moms”, la commedia al femminile vietata i minori che recupera già nel primo week end i suoi costi di produzione, solo 20 milioni di dollari. Al quarto posto continua ad andare bene il lungometraggio d’animazione “Pets – Vita da Animali” guadagna altri 18.2 milioni di dollari, salendo a 296 milioni complessivi. Al quinto posto vediamo “Lights Out”: per il film a low budget  ecco 10.8 milioni di dollari incassati nel secondo week end per oltre 42 milioni complessivi.  Al sesto posto continua l’exploit in negativo di “L’Era Glaciale: in Rotta di Collisione”: con 10.5 milioni di dollari guadagnati nel secondo week end, sale a soli 42 milioni in quindici giorni: il peggior risultato della saga. Tuttavia, grazie agli incassi esteri, i film guadagna 253 milioni nel mondo e si mantiene sulla linea di galleggiamento. Al posto numero sette, “Ghostbusters”  ne guadagna 9.8 e sale a 106 milioni incassati negli Stati Uniti. Da segnalare, infine, al posto numero nove,  “Alla Ricerca di Dory” che  con 4.2 milioni di dollari raggiunge i 469 milioni negli Stati Uniti e al decimo posto “The Legend of Tarzan” che con oltre 4 milioni sale a 121 milioni negli Stati Uniti e 308 in tutto il mondo.

Pubblicato in Cinema
Giacomo Visco Comandini

Laureato alla Sapienza, dal 2008 è uno dei redattori di Enel.tv, la televisione aziendale di Enel. Appassionato di cinema, ha collaborato per la rivista Filmaker’s MagazineIl Riformista e la Repubblica

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI