"I Magnifici 7" conquistano il botteghino americano

foto di scena foto di scena primissima.it
E’ il remake “The Magnificent 7” a trionfare nell’ultimo week end di settembre negli Stati Uniti con 35 milioni di dollari incassati.

Una cifra che va a chiudere un mese non positivo al botteghino; per il quinto fine settimana consecutivo, i primi 12 film in classifica non superano i 100 milioni di dollari in incassi. Distribuito in più di 3500 cinema, positiva, oltre all’incasso, è la media del film di Antoine Fuqua con più di 9.500 dollari per sala. Il film, per coprire le spese del budget di 90 milioni di dollari, dovrà ricorrere agli incassi internazionali anche se la buona reazione da parte della critica, con un Cinemascore di A-, permetterà al film di avere sicuramente un buon passaparola. Al posto numero due l’esordio di “Cicogne in Missione”, il film prodotto della Warner Animation, che si porta a casa 21.8 milioni di dollari in più di 3.900 cinema. Una distribuzione massiccia per un film che ha raccolto nella prima settimana un totale worldwide di 40.1 milioni di dollari. Scende in terza posizione “Sully” di Clint Eastwood, ch guadagna ulteriori 13.8 milioni di dollari per un totale di 92,4 milioni. Il totale degli incassi globali del film di Eastwood è 127 milioni di dollari, a fronte di 60 di budget.  In quarta posizione “Bridget Jones’s Baby”, il terzo episodio della saga di Bridget, che guadagna 4.5 milioni di dollari, raggiungendo un totale negli Stati Uniti di soli 16.5 milioni di dollari. In quinta posizione “Snowden: il biopic di Oliver Stone si porta a casa 4.1 milioni di dollari, arrivando a un totale casalingo di 15.1 milioni complessivi (il budget è 40). Al posto numero sei della classifica, “Blair Witch” incassa 3.9 milioni di dollari, raggiungendo i 16.1 milioni complessivi. Al settimo posto l’horror “Man in the Dark”, con 3.8 milioni di dollari e 81.1 milioni complessivi. E all’ottavo posto da segnalare la lunga tenuta di “Suicide Squad, che guadagna altri 3.1 milioni di dollari per 318 milioni complessivi

Nel mercato italiano, trionfa al botteghino ancora “Alla Ricerca di Dory”: il film della Pixar incassa tre milioni di euro con la miglior media per sala di quattromila euro, raggiungendo un totale di 10 milioni di euro. In seconda posizione il terzo episodio della saga anglosassone “Bridget Jones’s Baby” che si porta a casa 1.6 milioni di euro, mentre al terzo posto “I Magnifici 7” che incassa 628mila euro in 3 giorni. Al quarto posto “Trafficanti” (503mila euro per 1.6 milioni complessivi), invece al quinto posto troviamo “Blair Witch” che incassa 366mila euro. Intanto apre al al quindicesimo posto “Elvis & Nixon”, con un incasso di 52mila euro, mentre direttamente dal festival di Venezia, il documentario “Spira Mirabilis” esordisce al 33esimo posto con un incasso di appena 5.000 euro.

Pubblicato in Cinema
Giacomo Visco Comandini

Laureato alla Sapienza, dal 2008 è uno dei redattori di Enel.tv, la televisione aziendale di Enel. Appassionato di cinema, ha collaborato per la rivista Filmaker’s MagazineIl Riformista e la Repubblica

Fotonews

Premio Socrate 2021

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI