i Vincitori del Ravenna Nightmare Film Festival

L' 11ª edizione del Ravenna Nightmare Film Festival, rassegna curata quest'anno dal Direttore artistico Alberto Bucci per StartCinema con la direzione organizzativa di Alberto Achilli per l’Ufficio Attività Cinematografiche del Comune di Ravenna, si è conclusa con un ampio successo di pubblico.

El-Desierto14-1

L' 11ª edizione del Ravenna Nightmare Film Festival, rassegna curata quest'anno dal Direttore artistico Alberto Bucci per StartCinema con la direzione organizzativa di Alberto Achilli per l’Ufficio Attività Cinematografiche del Comune di Ravenna, si è conclusa con un ampio successo di pubblico. L'appuntamento più importante in Italia per il cinema horror e fantastico. Nel corso dell'ultima serata, la giuria del Concorso Internazionale per lungometraggi composta dallo scrittore Eraldo Baldini, dal produttore cinematografico Enzo Porcelli e dal giornalista e critico Maurizio Principato ha assegnato il Premio Anello d'Oro al Miglior Film Oltre Il Guado del regista Lorenzo Bianchini:  “Per aver saputo ricreare un mondo segreto, oscuro e malsano, all'interno di un contesto naturale e reso il contesto stesso un elemento determinante per la struttura narrativa del film”. Il Premio Anello d'Argento Miglior Attrice a Victoria Almeida, nel ruolo di Ana ne El Desierto di Cristoph Behl  “per aver interpretato un ruolo complesso e sfaccettato, incarnando la coscienza morale di un film teso, dolente, pessimista. Il personaggio simboleggia la scomparsa dell'umanità in un mondo morente”. Il Premio Anello d'Argento Miglior Attore a Kevin Bishop nel ruolo di Baz ne May I Kill You? di Stuart Urban “Non è un santo. Non è un eroe. E' un super eroe, anzi un super poliziotto in bici. Per aver interpretato con ironia, levità e incontrollabile senso del dovere un personaggio senza scivolare nella parodia”. La giuria ha inoltre assegnato una speciale menzione a Go Down Death di Aaron Shimberg “per la ricerca formale e stilistica orientata a individuare una strada personale, distintiva e non convenzionale”.

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI