Il grande Lebowski citato in giudizio

La scena del film che viene citata La scena del film che viene citata
Una frase del celebre film del 1998 diretto dai fratelli Coen è stata citata da un giudice della Corte Suprema in Texas in una causa sulla libertà di parola e di opinione.

"For your information, the Supreme Court has roundly rejected prior restraint!" diceva Walter Sobchak nel film: "Per sua informazione, la Corte Suprema ha sonoramente bocciato la restrizione preventiva" (anche se nel doppiaggio italiano bisogna ascoltare: "la corte suprema ha respinto il principio di diversificazione pregiudiziale") e allo stesso modo il giudice del Texas ha concluso il suo intervento nella causa Barnes vs Kinney. 

Qualche mese fa Barnes aveva scritto su due siti web che Kinney era stato coinvolto in un giro di tangenti, proprio mentre lavorava alle sue dipendenze. Quest'ultimo aveva immediatamente chiesto in giudizio una ingiunzione restrittiva permanente per Barnes. Il caso, esaminato dal giudice della Corte di Giustizia Suprema del Texas, si è concluso però in maniera inaspettata e con un verdetto, se non altro molto originale. 

"Il primo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti diffida dalle restrizioni preventive," ha scritto il giudice per giustificare la sua decisione, evidenziando una pietra miliare che è "stata ribadita più volte dalla Corte Suprema, dalla Corte, dallo Corti d'Appello del Texas, dai trattati legali e anche dalla cultura popolare".

Ed è proprio nella cultura popolare che il giudice ha trovato "consiglio" per la sua decisione finale non accettando la richiesta di Kinney di ingiunzione restrittiva permanente, perché lesiva della libertà di parola e di opinione: "The Supreme Court has roundly rejected prior restraint!".

Pubblicato in Cinema
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI