La Vertigine dello Sguardo

Officine Fotografiche Roma ospita un appuntamento editoriale presentando l’ultimo saggio di Maurizio G. De Bonis, La Vertigine dello Sguardo (ed.Postcart), un percorso cinematografico tra i film che hanno fatto la storia attraverso la disciplina fotografica.

la-vertig

Officine Fotografiche Roma ospita un appuntamento editoriale presentando l’ultimo saggio di Maurizio G. De Bonis, La Vertigine dello Sguardo (ed.Postcart), un percorso cinematografico tra i film che hanno fatto la storia attraverso la disciplina fotografica.

Lontano dai tecnicismi e dagli stereotipi, che caratterizzano i vari studi sui collegamenti tra fotografia e cinema, De Bonis propone un libro incentrato sull’analisi dei lungometraggi più importanti dal punto di vista dei rapporti tra fotografia, cinema, storia e narrazione. Da La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock a Blow-Up di Michelangelo Antonioni, da Smoke di Wayne Wang a Femme fatale di Brian De Palma, da La macchina ammazza-cattivi di Roberto Rossellini a Memento di Christopher Nolan, a Flags of Our Fathers di Clint Eastwood e Palermo Shooting di Wim Wenders.

Maurizio G. De Bonis è giornalista, critico cinematografico, fotografico e delle arti visive. È direttore responsabile dal 2000 di CultFrame - Arti Visive, testata giornalistica dedicata al cinema, alla fotografia e all’arte contemporanea. È responsabile della comunicazione e membro del Comitato Esecutivo del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI) ed è direttore di CineCriticaWeb. È Presidente di Punto di Svista e membro del Comitato di Redazione della testata giornalistica Punto di Svista - Arti Visive in Italia. Per Postcart ha pubblicato nel 2012 come co-autore il saggio Cosa devo guardare - Riflessioni critiche e fotografiche sui paesaggi di Michelangelo Antonioni.

Pubblicato in Cinema

Fotonews

La Pellicola d'Oro 2022