Lina Wertmuller compie 90 anni

Lina Wertmuller compie 90 anni
Lina Wertmuller, l'autrice di alcuni dei più grandi successi del cinema e della televisione italiana, da "Gian Burrasca" a "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto", prima donna candidata all'Oscar per la regia, festeggia il 14 agosto il suo 90/o compleanno. 
Gallery - Nata a Roma il 14 agosto del 1928, ha conservato a lungo un legame intimo con la terra d'origine (il paesino di Palazzo San Gervasio in provincia di Potenza) che avrebbe raccontato con affettuoso occhio satirico nel suo film d'esordio "I basilischi" del 1963. A 17 anni si iscrive alla scuola di teatro di Pietro Sharoff e poi fa la burattinaia per un'artista del genere come Maria Signorelli, ma il suo legame con lo spettacolo data dai banchi di scuola, dall'amicizia durata tutta la vita con Flora Carabella, poi moglie di Marcello Mastroianni. E' lei a spingerla a frequentare Cinecittà e dintorni, è lei a farle conoscere Federico Fellini con cui lavora da aiuto-regista ne "La dolce vita".
 
Il '63 è il suo anno d'oro: debutta come regista al cinema e le viene affidata la riduzione televisiva di uno dei libri per ragazzi più popolari: "Il giornalino di Gian Burrasca": Lina ha l'intuizione geniale di affidare il ruolo principale a Rita Pavone (in abiti maschili) e nel '64/65 gli otto episodi trasmessi dal primo canale della Rai battono ogni record. Da quel momento la Wertmuller diventa una "firma" apprezzata e ricercata. Sceglie il cinema e macina continui successi, specie quando metterà insieme una "coppia d'oro" di interpreti come Giancarlo Giannini e Mariangela Melato con cui trionfa in "Mimì metallurgico ferito nell'onore" (1972) e due anni dopo in "Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto".

Video

Pubblicato in Cinema
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI