Mattia Torre, venerdì a Roma l'ultimo saluto

Mattia Torre, venerdì a Roma l'ultimo saluto
Saranno tanti gli amici a ricordare con affetto e tristezza Mattia Torre, lo scrittore, autore, regista sette giorni dopo la sua scomparsa prematura a 47 anni dopo una lunga malattia. 
L'appuntamento, a ingresso libero, è al teatro Ambra Jovinelli a Roma venerdì 26 luglio dalle 17.30. 
 
Mattia Torre, sceneggiatore, autore televisivo e regista, un vero talento nel raccontare la quotidianità, una scrittura contemporaneamente ironica e toccante in cui il pubblico si riconosceva con facilità.
 
È stato autore per Serena Dandini (Parla con me e The show must go off), forte la collaborazione con Valerio Mastandrea per il quale ha scritto prima Il migliore per il teatro e poi la serie tv La linea verticale. Mastandrea aveva letto recentemente un toccante ed esilarante monologo di Torre durante una puntata di Propaganda Live che aveva avuto un grandissimo successo.
 
Anche scrittore, tra i titoli La linea verticale da cui è stata tratta la serie tv, che era la sua storia autobiografica  (raccolta nel libro edito da Baldini e Castoldi), paziente dell'ospedale romano Regina Elena. La serie, resa disponibile prima su RaiPlay, aveva avuto un grande successo, 600.000 visualizzazioni nella prima settimana. A maggio era arrivato in libreria In mezzo al mare (Mondadori), versione aggiornata della raccolta di "atti comici" pubblicata nel 2012 che aveva ispirato monologhi brillanti come Perfetta, portato a teatro da Geppi Cucciari.
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Articoli correlati (da tag)

Fotonews

Meloni riceve i sindacati