Morto Francesco Rosi, regista dei più importanti film-inchiesta

Ftancesco Rosi - 1984 Ftancesco Rosi - 1984 Carlo Riccardi © Archivio Riccardi
E' morto a Roma il regista Francesco Rosi, nato a Napoli il 15 novembre del 1922, uno dei grandi del cinema italiano.

Leone d'oro alla carriera nel 2012, già Leone d'oro (Le mani sulla città), Palma a Cannes (Il caso Mattei), Legion d'onore, e tributi alla carriera a Locarno e Berlino, per non parlare di Grolle, David, Nastri.
Francesco Rosi sarà celebrato in una cerimonia civile lunedì mattina, 12 gennaio, a partire dalle 9, alla Casa del cinema di Roma. Alle 12 lo ricorderanno i suoi amici più cari.
"Francesco Rosi è stato uno dei più grandi registi del mondo, non solo italiani": è il pensiero di Paolo Sorrentino, che così ricorda il collega morto a 92 anni. "Esistono dei registi, che sono pochissimi nel mondo, che sono portatori di mondi - continua il premio Oscar - che sono capaci di costruire dei mondi e lo fanno attraverso l'invenzione di metodi e di stili e Rosi era uno dei pochissimi registi che ha portato all'attenzione di tutti dei mondi".

CLICCA PER VEDERE LA GALLERY DEDICATA A FRANCESCO ROSI
SU ARCHIVIOIRICCARDI.IT

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI