Nastri d’Argento: è l’anno di Moretti

A parte il prestigioso "Nastro dell'anno 2011" andato a Noi credevamo di Mario Martone a sbancare in questa 65/a edizione dei Nastri d'argento e' stato Habemus Papam di Nanni Moretti.

nastridargento

A parte il prestigioso "Nastro dell'anno 2011" andato a Noi credevamo di Mario Martone a sbancare in questa 65/a edizione dei Nastri d'argento e' stato Habemus Papam di Nanni Moretti.
Il film di Moretti ha infatti ottenuto ben sei Nastri su sette nomination: miglior regista del miglior film; miglior produttore (allo stesso Moretti e a Domenico Procacci); miglior fotografia ad Alessandro Pesci; miglior scenografia a Paola Bizzarre, miglior soggetto (Moretti, Francesco Piccolo e Federica Pontremoli) e miglior costume a Lina Nerli Taviani.
Tre premi vanno anche a Vallanzasca - Gli angeli del male con miglior attore per Kim Rossi Stuart, miglior colonna sonora per i Negramaro e miglior montaggio a Consuelo Catucci. Miglior attrice è Alba Rohrwacher per La solitudine dei numeri primi; Giuseppe Battiston è il miglior attore non protagonista (La Passione di Carlo Mazzacurati, Figli delle stelle di Lucio Pellegrini, Senza arte né parte di Giovanni Albanese) e Carolina Crescentini la miglior attrice non protagonista per Boris il film e 20 sigarette.

Miglior commedia, come era già stato annunciato, è Nessuno mi può giudicare. Un riconoscimento é andato ad Alessandro Siani e Anna Foglietta che hanno vinto il Premio Antica Fratta 2011, come miglior attore e miglior attrice nell'ambito della commedia, per Benvenuti al Sud, che ha vinto anche il Nastro per la migliore sceneggiatura a Massimo Gaudioso. 
Nastro d'Argento anche alla Titanus per L'ultimo Gattopardo di Giuseppe Tornatore e a Gabriele Salvatores che con 1960 ha vinto il miglior documentario dell'anno. Alice Rohrwacher, sorella di Alba, con Corpo celeste presentato con successo al Festival di Cannes, è infine la migliore regista esordiente dell'anno.
Votati dai giornalisti anche i Nastri internazionali: per Il discorso del re di Tom Hooper (Eagle) e Hereafter di Clint Eastwood (Warner Bros).


Silvia Preziosi

Foto dal sito (cinegiornalisti.com)

{{google}}

Il Nastro d'argento è il premio cinematografico più antico in Europa e secondo al mondo soltanto al premio Oscar. Viene, infatti, assegnato ininterrottamente dal 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI) - Nella galleria proposta di seguito una selezione di scatti di Carlo Riccardi, riguardanti le premiazioni di Federico Fellini, Ugo Tognazzi, Gina Lollobrigida, Vittorio Gassman e Anna Magnani. Per info www.archivioriccardi.it

CLICCA SULLE IMMAGINI PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Nastri d'Argento 1958 - Federico Fellini e Giulietta Masina
  • Autore: Carlo Riccardi - www.archivioriccardi.it
  • Nastri d'Argento 1964 - Federico Fellini
  • Autore: Carlo Riccardi - www.archivioriccardi.it
  • Nastri d'Argento 1964 - Ugo Tognazzi e Folco Lulli
  • Autore: Carlo Riccardi - www.archivioriccardi.it

Pubblicato in Cinema
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI