Senza apparente motivo

Dopo il successo de Il diario di Bridget Jones, Sharon Maguire è tornata ad impugnare la macchina da presa. Incendiary (Senza apparente motivo) è stato realizzato nel 2008, ma è uscito nelle sale cinematografiche italiane soltanto nel febbraio 2010. Jane -interpretata da Michelle Williams- è una giovane madre londinese che vive con il marito (Nicholas Gleaves) e il loro figlio di quattro anni. Una tragedia improvvisa stravolge la sua vita: mentre si trova in compagnia dell’amante Jasper (Ewan McGregor)...

 

senza_apparente_motivoDopo il successo de Il diario di Bridget Jones, Sharon Maguire è tornata ad impugnare la macchina da presa. Incendiary (Senza apparente motivo) è stato realizzato nel 2008, ma è uscito nelle sale cinematografiche italiane soltanto nel febbraio 2010.

Jane -interpretata da Michelle Williams- è una giovane madre londinese che vive con il marito (Nicholas Gleaves) e il loro figlio di quattro anni. Una tragedia improvvisa stravolge la sua vita: mentre si trova in compagnia dell’amante Jasper (Ewan McGregor), il marito e il bambino restano uccisi in un attentato allo stadio durante la partita dell’Arsenal. Mentre Jasper cerca di trovare una spiegazione a ciò che è accaduto, Jane è divorata dai sensi di colpa e i medici, per aiutarla, la invitano a scrivere una lettera a colui che ha provocato tutto questo, Osama Bin Laden.

Se la lettera serve ad aiutare la protagonista del film per ricostruirsi una vita, di sicuro non aiuta lo spettatore a seguire piacevolmente la storia. Certamente la pellicola va vista nell’ottica degli attentati di Londra nel 2005, ma allora sarebbe stato più interessante assistere alla ricostruzione
di un episodio accaduto veramente, piuttosto che ad uno interamente inventato. La lettera risulta banale e fastidiosa, la storia d’amore ed il coinvolgimento della polizia vengono trattati con troppa superficialità, gli altri personaggi sono secondari e poco interessanti. L’unica nota positiva è l’interpretazione convincente di Michelle Williams, in un ruolo comunque drammatico che la vede affrontare il dolore per la perdita di un figlio.

Silvia Preziosi


 

{{google}}

 

 

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI