Star Trek Beyond vince la sfida nel week end

manifesto manifesto youtube.com
E’ il terzo episodio della nuova saga di Star Trek a trionfare al box office italiano nel fine settimana

, il penultimo del mese di luglio. “Star Trek Beyond” seppure superando per neanche quarantamila euro il secondo arrivato, incassi 875mila euro. Il risultato dell’esordio del terzo film della saga è in linea con quello degli altre due precedenti nel nostro paese: “Into Darkness” raccolse un milione di euro in cinque giorni (conquistando 2.3  milioni a fine corsa), mentre “Star Trek – il Futuro ha Inizio” raccolse 900mila in tre giorni nel 2009 (con un risultato finale che si attestò ai 2.1 milioni di euro).
“The Legend of Tarzan” perde il primo posto e si porta a casa nel suo secondo week end 839mila euro, raggiungendo i 2.7 milioni complessivi. In terza posizione “Una Spia e Mezzo” (215mila euro e 639mila complessivi), mentre al quarto posto ecco “Tartarughe Ninja – Fuori dall’Ombra”  che con un incasso di 194mila euro sale a 1.7 milioni complessivi. Chiude la top-five Mr. Cobbler e la Bottega Magica, che debutta con 146mila euro.

Nel week end americano, è sempre il terzo episodio di Start Trek “Star Trek Beyond” a dominare il box office. Si porta a casa 59 milioni di dollari, rispettando così le previsioni della Paramount Pictures. Da registrare che si tratta comunque di un calo del 15% rispetto ai 70.1 milioni del film precedente. Dato che il budget del film ha costi stellari – si parla di 185 milioni di budget – i mercati internazionali saranno decisivi per decretare il successo commerciale del film. Scende invece in seconda posizione “Pets – Vita da Animali”, che guadagna nel fine settimana 29.3 milioni di dollari,  portandosi a 260 milioni di dollari complessivi. In tutto il mondo il film ne ha guadagnati 323 milioni, un buon risultato dato che ne è costati 75. Al posto numero tre, il remake di “Ghostbusters”: guadagna nel fine settimana 21.6 milioni di dollari: la commedia sale così a quasi 87 milioni di dollari nel mercato USA e a quota 122 milioni in tutto il mondo. Apre poi al quarto posto “Lights Out”, guadagnando 21.6 milioni di dollari. Un successo inaspettato per la New Line che ha prodotto il film a un costo di soli 5 milioni di euro. La delusione è invece per il debutto fallimentare del quinto episodio per  “L’Era Glaciale: in Rotta di Collisione”: incassati soli 21 milioni di dollari negli States nel suo week end di apertura. Risultati positivi però nei mercati internazionali dove la pellicola sfiora i 200 milioni di dollari. Al quinto posto macina ancora soldi “Alla Ricerca di Dory”, 7.2 milioni di dollari incassati nel week end e arriva a un totale di 460 milioni di dollari.

 

Pubblicato in Cinema
Giacomo Visco Comandini

Laureato alla Sapienza, dal 2008 è uno dei redattori di Enel.tv, la televisione aziendale di Enel. Appassionato di cinema, ha collaborato per la rivista Filmaker’s MagazineIl Riformista e la Repubblica

Fotonews

Terza dose di vaccino per Giorgio Parisi

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI