Su via Veneto la versione restaurata di Vacanze Romane di William Wyler

Su via Veneto la versione restaurata di Vacanze Romane di William Wyler
Domenica 24 luglio 2022 alle ore 21.15 la Fondazione Cinema per Roma trasformerà via Veneto in una grande sala cinematografica con uno schermo di oltre dieci metri situato presso le Mura Aureliane.

Lungo il tratto che conduce a Porta Pinciana, in uno fra i luoghi simbolo del cinema italiano nel mondo, verrà proiettata la versione restaurata di Vacanze romane (1953) di William Wyler, con Audrey Hepburn (Oscar come Miglior Attrice Protagonista), Gregory Peck e Eddie Albert.

Il pubblico avrà a disposizione settecento posti. L’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti.

Il film, le cui riprese cominciarono a Roma settant’anni fa, nell’estate del 1952, ha inaugurato una fra le più felici e solide collaborazioni della storia del cinema, quella fra la Città Eterna ed il sistema degli studios hollywoodiani, che nel 2022 celebra il centesimo anniversario della MPA (Motion Picture Association.

Vacanze romane è stato completamente girato nella capitale. Come scenografie, alcuni fra i suoi luoghi più iconici, dalla Fontana di Trevi a piazza Venezia, da piazza di Spagna al Colosseo, alla Bocca della Verità fino a Cinecittà.

La proiezione di Vacanze romane, che rientra nel programma dell’Estate Romana 2022, è organizzata da Fondazione Cinema per Roma ed è promossa da Ministero della Cultura, Roma Capitale, Regione Lazio, Camera di Commercio di Roma, Fondazione Musica per Roma e Cinecittà SpA con il sostegno di BNL BNP Paribas.

L’evento verrà introdotto da Gian Luca Farinelli, residente della Fondazione Cinema per Roma, con un saluto del Sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

A partire dalle ore 21.15 il pubblico avrà la possibilità di assistere al concerto della Banda dell’Arma Trasporti e Materiali dell’Esercito Italiano (Tramat), che si esibirà in un repertorio di musiche da film, da Il postino (1994) di Michael Radford a L’ultimo dei Mohicani (1993) di Michael Mann, da Giù la testa (1971) di Sergio Leone a Nuovo Cinema Paradiso (1988) di Giuseppe Tornatore, da Lo chiamavano Trinità (1970) di E. B. Clucher [Enzo Barboni] a La vita è bella (1997) di Roberto Benigni.

Sul palco, a fianco dell’orchestra, verrà posizionata la celeberrima Vespa Piaggio che Gregory Peck e Audrey Hepburn trasformarono in un vero e proprio oggetto di culto, conosciuto in tutto il mondo.

 

 

Pubblicato in Cinema

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.