Thor: Ragnarok, il ritorno dello "zio del tuono"

Thor:Ragnarok è il terzo film della Marvel che ha come protagonista il leggendario dio del tuono Thor.

Il film del regista neozelandese Taika Waititi sta sbancando i botteghini di tutto il mondo, specie in Italia dove la pellicola ha già raccolto i tre milioni d’incasso.

Grandi cifre dunque per Thor lo zio del tuono, ops, dio del tuono.

L’errore precedente non è figlio di una svista, ma anzi è un omaggio, se cosi si può definire, al film che come i suoi predecessori vedasi I Guardiani della Galassia 2 e anche Spiderman Homecoming, segue un filo più umoristico e meno dark dei supereroi. E' un Thor diverso quello che ammiriamo in Ragnarok, si protettore di Asgaard ma più umano e soprattutto più comico rispetto a quello visto nelle pellicole precedenti.

Le battute (vedasi scena nell’arena con Loki in tribuna) non tolgono spazio però a scontri ben diretti conclusi con alcuni colpi di scena che potrebbero sorprendere. E poi ammettiamolo lo scontro tra Hulk e Thor, lo aspettavamo tutti!

Detto questo supereroi più divertenti senza perdere di vista l’azione, ecco la formula magica della trasposizione cinematografica dei fumetti Marvel che incassa un altro buon risultato, prima dell’arrivo di  Avengers : Infinity War previsto per il 2018.

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Ucraina: da Roma le cliniche mobili della Cri