Un ricordo di Leo Penn nel centenario della sua nascita

una scena di "L'uomo dell'anno" (episodio di "Il Tenente Colombo") una scena di "L'uomo dell'anno" (episodio di "Il Tenente Colombo")
Cento anni fa nasceva l’attore e regista televisivo americano, padre di Sean e Christopher Penn e noto per aver diretto episodi di numerosi telefilm americani fra gli anni Cinquanta e gli Ottanta.

Nato a Lawrence - nel Massachussetts - nel 1921 (è morto a Los Angeles nel settembre 1998), di origini russe-ebraiche da parte di madre e spagnole-sefardite da parte di padre (il suo cognome era Pinon, poi modificato ed americanizzato in Penn), Leo Z. Penn, durante la Seconda guerra mondiale presta servizio in aviazione come bombardiere.

Si forma come attore studiando all’Actor’s Studio - di cui rimarrà membro per tutta la vita -, ed esordisce in un ruolo secondario in I migliori anni della nostra vita (1946) di William Wyler. Negli anni successivi lavora soprattutto in televisione e nel ’54 vince il Theatre World Award per la sua performance nella pièce The Girl on the Via Flaminia.

Nel corso degli anni Cinquanta recita in vari ruoli teatrali. Nel ’56 viene scritturato per l’episodio Ringside Padre, della serie Crossroads. Nel 1957 appare nell’episodio One If by Sea, della serie militare Navy Log. Viene anche scritturato in un episodio delle serie poliziesca Decoy (1957-1958).

Nel ’60 interprete il ruolo di Cavage in The Poker Friend, episodio della serie western Have Gun - Will Travel, con Richard Boone. L’anno seguente viene scritturato nel ruolo di Tiko nell’episodio The World is Her Oyster, della serie avventurosa The Islanders, che si svolge nel Sud Pacifico, ed appare in un episodio della serie poliziesca The Asphalt Jungle. Appare anche in alcuni episodi della serie avventurosa Straightaway, che ruota attorno alle corse automobilistiche.

Nel ’61 recita insieme ad un giovane Peter Falk (il futuro Tenente Colombo) ed a Joyce Van Patten nell’episodio Cold Turkey, della serie giudiziaria The Law and Mr. Jones, con protagonista James Whitmore. Nello stesso periodo appare anche nella sit-com Harrigan e Son, con Pat O’ Brien. Nella stagione televisiva 1961-62 recita nella serie gialla Checkmate (nell’episodio The Button-Down Break) e nel ruolo di Jerry Green nella sit-com Mrs G. Goes to College (rititolata a metà stagione come The Gertrude Berg Show), con Gertrude Berg.

A partire dagli anni Sessanta Leo Penn comincia a lavorare dietro alla macchina da presa come regista di vari episodi di alcune serie tv, fra cui I Spy, Lost in Space, Cannon, Star Trek, Bonanza, Blue Light, Custer, St. Elsewhere, Kojak, Starsky e Hutch, Cagney & Lacey, La casa nella prateria, Il Tenente Colombo - gli ottimi episodi L’uomo dell’anno (1973), con Peter Falk e Donald Pleasence, e I cospiratori (1978), con P. Falk e Clive Revill -, Hawaii Five-0, Trapper John, M.D., Hart to Hart, Magnum P. I. e Padre Murphy, Matlock, ed il film tv western Sara (1977).

Nel 1983 ottiene una Nomination agli Emmy Awards per la Miglior Regia della serie drammatica The Mississippi.

Nel 1988 dirige il film Judgment in Berlin (Berlino - Opzione Zero).

In politica Leo Penn sostenne i sindacati di Hollywood e durante il maccartismo rifiutò di accusare altri colleghi alla Commissione per le attività antiamericane che indagavano sulle sospette infiltrazioni comuniste nel mondo del cinema. Di conseguenza fu messo in lista nera e la Paramount si rifiutò di rinnovare il suo contratto. Il risultato finale fu che non poteva più lavorare come attore cinematografico. Trovò lavoro in televisione, ma la CBS lo ostacolò dopo aver ricevuto un’accusa anonima connessa ad una sua partecipazione ad un meeting politico. Bandito dalla recitazione cinematografica e televisiva, prese la strada della regia.

Pubblicato in Televisione

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Articoli correlati (da tag)


 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI