Un viaggio nel cinema italiano: il Di/segno del cinema

Un viaggio nel cinema italiano: il Di/segno del cinema
Il 23 luglio ha inaugurato a Cagliari, capitale cultura italiana 2015, la mostra Di/segno del cinema, un viaggio all’interno dell’immaginario e dello spirito creativo dei registi italiani.

Il Di/segno del Cinema, mostra affabulatoria e affascinaNte che, inaugurata il 23 luglio si terrà fino al 27 settembre a Cagliari nel Palazzo di Città, è un viaggio nel cinema italiano attraverso i Di/Segni con i cui i registi tracciano la loro poetica, fissano le idee, sviluppano l’immaginario che precede, accompagna e talvolta supera la produzione cinematografica. Per la prima volta una mostra svela la poetica, lo spirito creativo e le “visioni” che animano i nostri registi e che stanno prima e talvolta “oltre” i film realizzati, donandoci l’affresco di un grande Cinema Italiano. Essa ci riconduce all’origine dell’atto creativo, al formarsi dell’idea, indagando in forma inedita il rapporto tra segno grafi co e segno cinematografi co e tra diverse espressioni, o meglio di/segni, dell’immaginario; racconta il momento in cui il cinema comincia ad esistere come pensiero e come forma e gli esiti cui può dare luogo.

I visitatori potranno così vedere riunite le pitture, i disegni, le installazioni, gli appunti visivi e talvolta perfino gli oggetti che nel lavoro di alcuni registi - Marco Bellocchio, Giovanni Columbu, Alberto Fasulo, Michelangelo Frammartino, Matteo Garrone, Carlo Hintermann, Pietro Marcello, Mario Martone, Maurizio Nichetti, Stefano Odoardi, Enrico Pau, Franco Piavoli, Ettore Scola, Paolo e Vittorio Taviani. si accompagnano all’ideazione e alla realizzazione dei film o semplicemente alla costruzione di una poetica personale. Elaborazioni visive e gesti creativi di particolare interesse, sia perché suscettibili di assumere un proprio e autonomo valore estetico e narrativo, sia, e soprattutto, perché testimoniano un modus operandi che prelude e si affianca all’elaborazione filmica o la approfondisce successivamente.

Realizzata in collaborazione con Sardegna Film Commission, che curerà i rapporti di collaborazione con l’Istituto Luce Cinecittà, la mostra sarà accompagnata da un importante catalogo, in italiano e inglese, con contributi di Bergonzi, Bruni, Causo, Cruciani, De Gaetano, Ermini, Fiorentino, Lanzo, Mancino, Monetti, Nazzaro, Persico, Piccino, Roberti, Spila e Torri e da un fitto calendario d’incontri con i registi, durante l’estate, mentre la piazza antistante Palazzo di Città, una delle più antiche di Cagliari, sarà abitata da installazioni visive in una sorta di grande, coinvolgente narrazione filmica.

Tra gli appuntamenti ai Giardini Pubblici e al Cinema Odissea ricordiamo: PaoloTaviani e Lina Nerli Taviani (24 luglio), Maurizio Nichetti (7 agosto), Franco Piavoli (20 agosto), Enrico Pau (21 agosto), Giovanni Columbu (27 agosto), Carlo S.Hintermann (3 settembre), Stefano Odoardi (17 settembre), Marco Bellocchio (18 settembre).

Programma

Per maggiori informazioni: MIBACT

 

 

 

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI