Una Storia del Cinema: visioni e incontri sul cinema sperimentale a Milano

Una Storia del Cinema: visioni e incontri sul cinema sperimentale a cura di Rinaldo Censi e con interventi di Sandra Lischi e Marco Maria Gazzano. 

warhol-kiss-film lw

Una Storia del Cinema: visioni e incontri sul cinema sperimentale a cura di Rinaldo Censi e con interventi di Sandra Lischi e Marco Maria Gazzano. E’ il nuovo workshop - in programma dal 3 al 31 ottobre presso la Fabbrica del vapore - organizzato dal Milano Film Network, la rete al servizio al servizio del cinema indipendente italiano e internazionale, in collaborazione con Invideo,Filmmaker e Comune di Milano – settore Cultura.

 Il titolo scelto per questo laboratorio ha un significato ben preciso: così si intitola la retrospettiva (e poi il catalogo) che Peter Kubelka cura per il Centre Pompidou, nel 1976, all'epoca della sua apertura, sotto lo sguardo attento di Pontus Hulten. L'elenco dei cineasti presente farebbe rabbrividire qualunque studioso del cinema. Niente Rossellini, niente Godard, niente Hitchcock, niente Welles. Compaiono invece in sequenza un serie di nomi e di artisti come Fernand Léger, Marcel Duchamp, Man Ray, Ralph Steiner, Maya Deren, Stan Brakhage, Gregory Markopoulos, Andy Warhol, Paul Sharits, Robert Breer, Michael Snow. La retrospettiva e il catalogo comprendono insomma quei filmmaker spesso rinchiusi in quel ghetto che porta il nome di “cinema sperimentale”, a cui solitamente le storie del cinema dedicano sporadiche pagine. Per Kubelka invece non vi è nulla di “sperimentale” in tutto questo. Quei nomi definiscono la vera e unica storia del cinema. Durante il workshop si cercherà di capire perché.

Pubblicato in Cinema

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI