Visioni Fuori Raccordo Film Festival

Prende il via giovedì 11 novembre, presso il Nuovo Cinema Aquila a Roma, la 4ª edizione del Festival dedicato alle periferie del nostro Paese. Ad aprire la prima giornata, alle ore 15, la retrospettiva pomeridiana dal titolo Certi Bambini. L’altra infanzia delle periferie, realizzata con la collaborazione dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, della Cineteca di Bologna, delle Teche RAI e dell’IRTEM – Istituto di Ricerca per il Teatro Musicale.
 
visionifuoriraccordoPrende il via giovedì 11 novembre, presso il Nuovo Cinema Aquila a Roma, la 4ª edizione del Festival dedicato alle periferie del nostro Paese. Ad aprire la prima giornata, alle ore 15, la retrospettiva pomeridiana dal titolo Certi Bambini. L’altra infanzia delle periferie, realizzata con la collaborazione dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, della Cineteca di Bologna, delle Teche RAI e dell’IRTEM – Istituto di Ricerca per il Teatro Musicale. Saranno proiettati Chi è Dio (1945) di Mario Soldati, Bambini (1951) di Francesco Maselli, Zona pericolosa (1952) di Francesco Maselli, Bambini al cinema (1957) di Francesco Maselli, Bambini (1958) di Raffaele Andreassi, Non basta solo l’alfabeto (1959) di Michele Gandin, La briglia sul collo (1971) di Cecilia Mangini.

A partire dalle 17.30 saranno proiettati tre dei 20 film in concorso. Aprirà la sezione il cortometraggio di Nefeli Sarri "Meno Scrupoli", storia di una giovane mamma che, alle prese con la ricerca di un lavoro, dovrà confrontarsi con il mondo del porno. Seguiranno i documentari "A Nord Est" di Milo Adami e Luca Scivoletto, un viaggio in una delle terre più industrializzate e complesse d'Italia (dai sobborghi di Mestre al lago di Garda) per riscoprire un paesaggio contemporaneo e l'umanità che quotidianamente lo attraversa; e "Hanna e Violka" di Rossella Piccinno, una storia d’immigrazione raccontata da una delle tantissime badanti che vivono e lavorano in Italia.

Chiuderanno la prima giornata del Festival due documentari che raccontano la difficile condizione dei terremotati de L’Aquila che dal 6 aprile 2009 hanno visto le proprie vite completamente rivoluzionate. A partire dalle 21.30 saranno proiettati nella sala 3 del Nuovo Cinema Aquila Into the Blue di Emiliano Dante e Uscita di Sicurezza di Giuseppe Bianchi.

Il Festival, diretto da Luca Ricciardi con il coordinamento artistico di Giacomo Ravesi, è realizzato grazie al contributo della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Arte e Sport, al patrocinio del Municipio Roma 6 e al sostegno della Roma Lazio Film Commission e dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ed è ideato e prodotto dal Circolo Gianni Rodari Onlus in collaborazione con l’Associazione LABnovecento.


Dall’11 al 14 novembre
Nuovo Cinema Aquila
(Via L’Aquila, 68 – Roma)
Ingresso gratuito

Per maggiori informazioni: www.fuoriraccordo.it
 

{{google}}

Pubblicato in Cinema

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI