Cento sfumature di Young Adult

Cento sfumature di Young Adult
Paranormale, distopico, post-apocalittico, romance, urban fantasy, new gothic, elf punk: si fa presto a dire “Young adult”. Ma cosa significano esattamente queste due paroline che tanto piacciono a editori, librai e agenti letterari e che sentiamo continuamente ripetere, quasi fosse un mantra per assicurarsi una copia venduta in più?

L’etichetta Young adult – nella sua abbreviazione “YA” – non è di nuovo conio: compare già nel 1935 in riferimento al libro La piccola casa nella prateria (titolo originale, Little House on the Prairie) di Laura Ingalls Wilder, diventato celebre grazie alla serie televisiva La casa nella prateria di Michael Landon.

Come quasi sempre succede, l’espressione nasce quindi tra le mura dei colossi editoriali americani, ma è solo negli ultimi decenni che assume dimensioni internazionali e aggrega in sé sempre più titoli, autori e ambiti narrativi.

La variazione sul tema è ampia: c’è chi preferisce le ambientazioni gotiche di Shadowhunters o chi si è scoperto assetato di sangue con i vampiri di Twilight. Chi si sente più vicino alle lotte estreme di Hunger Games e distopie varie e chi invece preferisce le cento sfumature di romance (senza risvolti erotici, però, attenzione: lì il pubblico si fa più grandicello ed è un attimo passare dallo Young Adult al New Adult).

Titoli tanto diversi tra loro, ma legati da un unico comune denominatore: YA non identifica infatti un genere letterario, bensì un pubblico di riferimento. Sono libri cioè scritti per ragazzi tra i 12 e i 19 anni, troppo cresciuti per la narrativa per bambini, ma non ancora abbastanza per i romanzi per gli adulti.

In realtà, “rivoluzione Harry Potter” in avanti, le barriere generazionali sono state ampiamente valicate e non è raro trovare persone ben al di là dell’età di riferimento che non si perdono un’uscita delle loro saghe preferite. I dati dicono infatti che lo YA è letto per il 55% da persone di età compresa fra i 30 e i 55 anni.

Se l’età del pubblico di riferimento ha contorni sfumati, altrettanto non si può dire per i protagonisti dei romanzi: sono teenager, tassativamente. Affrontano le difficoltà comuni alla propria generazione (caratteristica, questa, che ritrovavamo anche nel romanzo di formazione, ma qui con connotazioni tipicamente moderne): la relazione problematica con la famiglia e la scuola, le prime esperienze con alcol o droga, i primi amori, ma anche il desiderio di fuga, spesso in mondi fantastici.

“I protagonisti di questi libri sono sul punto di capire chi siano e che cosa questo comporti”, ha spiegato in un’intervista a «Publisher Weekly» Gina Wachtel di Random House, uno dei colossi dell’editoria americana che sfrutta l’onda lunga del fenomeno già da molti anni.

E in Italia? Anche nel Bel Paese, dopo una partenza a rilento, le case editrici si sono convinte a cercare oltreoceano narrazioni genuine scritte appositamente per un pubblico giovanile. Sembra infatti che gli autori nostrani facciano fatica a tenere il passo dei colleghi americani e stentino a proporre un’alternativa valida ai noti autori best-seller in testa alle classifiche del New York Times.

Un po’ di pazienza, è solo questione di tempo. Possiamo scommetterci.

Letto 1161 volte

Ultima modifica il Mercoledì, 09/05/2018

Pubblicato in Coffee time

Fotonews

Conferenza Stampa Festa della Musica

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI