Se vuoi scrivere un libro, devi aprire un canale YouTube (e avere molti, molti follower)

Se vuoi scrivere un libro, devi aprire un canale YouTube (e avere molti, molti follower)
In tempi di crisi, un libro che vende più di 20mila copie in pochi giorni fa scalpore. Se poi, per raggiungere l’agognato risultato, la casa editrice non deve sborsare cifre da capogiro… beh allora si può quasi gridare al miracolo. 

E poco importa se l’autore del libro in questione sia ancora ben lontano dal raggiungere il traguardo della maggiore età o se il contenuto sia ridotto a poche, semplici considerazioni su temi più o meno banali. Perché, ironie a parte, il presente e futuro dell’editoria sembrano giocarsi in rete

 

Se si dà uno sguardo alle ultime classifiche di vendita, il numero di youtuber alle prime armi con la scrittura non è certo da sottovalutare. Partiamo da un podio, quello della "Varia", occupato - secondo i dati Nielsen Bookscan riportati nella rubrica TuttoLibri del quotidiano torinese La Stampa - da Iris Ferrari. Con i suoi 15 anni e il suo Una di voi (Mondadori Electa, 2018), la giovanissima autrice per la quinta settimana consecutiva prosegue fiera la sua corsa al comando e conquista anche un più che decoroso sesto posto della classifica generale. È preceduta – tra gli altri, tanto per intenderci – da uno dei successi editoriali più esemplari degli ultimi mesi: i due volumi di Storie della buonanotte per bambine ribelli di Francesca Cavallo e Elena Favilli (Mondadori, febbraio 2017 e febbraio 2018). 

 

Il dato è ancora più significativo se allarghiamo lo sguardo anche alle altre posizioni. Sempre nella “Varia”, Francesco Sole rientra sul podio: 25 anni, viene da Modena, i suoi numeri in rete sono notevoli e con il suo #ti amo #poesie (Mondadori, febbraio 2018) fa sospirare le ragazzine. Per la narrativa italiana, invece, accanto a nomi ormai noti del calibro di Daria Bignardi o Andrea Vitali, c’è Lorenzo Ostuni, aliasFavij, il gamer (giocatore di videogames online) più popolare d’Italia che esordisce con il romanzo di fantascienza The cage (Mondadori Electa). 

 

Dopo qualche settimana in discesa, riprende quota anche una veterana come Sofia Viscardi, classe 1998. Il 24 maggio del 2016 Mondadori manda in stampa il suo primo romanzo dal titolo Succede. Risultato: centomila copie vendute e un film nelle sale italiane da giovedì 5 aprile 2018 diretto da Francesca Mazzoleni. Il successo è tale che la Viscardi, dopo una pausa dai riflettori durata giusto il tempo di un ciclo scolastico, fa il bis e nel febbraio di quest’anno sempre con Mondadori pubblica Abbastanza, la storia di Meg e dei suoi amici tra sogni e frustrazioni, alla scoperta dei sentimenti e dei social network.

 

Voci fresche, che spopolano in rete e in libreria per quella capacità di parlare alla propria generazione. Raccontano episodi di vita quotidiana, parlano di temi in cui molti adolescenti si possono riconoscere – il rapporto con i social, i primi amori, le amicizie, la scuola. Fanno della spontaneità il loro punto di forza, senza preoccuparsi di piacere per quello che stanno dicendo. Giovanissimi che sembrano ben lontani dallo stereotipo dell’adolescente introverso e in lotta con le storture del mondo. 

 

Mettere sotto contratto ragazzi che magari non hanno mai scritto nulla di più lungo di un post, ma che partono da una base con milioni di potenziali lettori, non è certo un fenomeno tutto italiano. Oltreoceano scommettere sugli youtuber è diventato un business milionario, tanto che in America, Atria del gruppo Simon & Schuster ha creato un'apposita sigla, Keywords Press, per pubblicare i libri dei nuovi volti del web. 

 

Vendite da record, perché fermarsi? Niente di male, in fondo, se solo ogni tanto ci ricordassimo di quell’aforisma famoso che recitava più o meno così: siamo nani sulle spalle di giganti

Letto 1308 volte

Ultima modifica il Mercoledì, 11/04/2018

Pubblicato in Coffee time

Fotonews

Carlo Verdone sul Red Carpet di RomaFF

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI