Ghiaccio. Viaggio nel continente che scompare di Marco Tedesco e Alberto Flores d’Arcais

Ghiaccio. Viaggio nel continente che scompare di Marco Tedesco e Alberto Flores d’Arcais
In libreria da settembre 2019 il libro di Marco Tedesco e Alberto Flores d’Arcais “Ghiaccio. Viaggio nel continente che scompare” (il Saggiatore)

«Il lago sta collassando, implodendo su se stesso. Vediamo blocchi di ghiaccio ruotare sulla superficie, mentre l’acqua viene ingoiata in una sorte di emorragia glaciale. Infine scorgiamo il moulin, il foro attraverso il quale il lago è scomparso; un mostro enorme, smisurato» (Marco Tedesco, Alberto Flores d’Arcais, Ghiaccio. Viaggio nel continente che scompare, il Saggiatore, Milano 2019)

«I dati raccolti da Tedesco sono chiari: la Groenlandia sta cuocendo e gran parte dell’Artico con lei» («The Washington Post»)

Una patina gelida avvolge il confine del mondo. Un panorama metafisico di viaggio e silenzio che si estende senza interruzioni sotto un sole immobile come una sentenza. Dentro tale bianchezza - divina, pura, violenta - si schiudono energie primordiali e fossili preistorici convivono assieme a microscopiche creature che con la loro vita sfidano l’eterno. Se esiste un luogo in cui cercare il futuro del pianeta ed interrogarne la Storia, questo è la Groenlandia, l’isola regina del circolo polare artico.

Il glaciologo Marco Tedesco, uno fra i massimi esperti al mondo del cambiamento climatico, guida il lettore alla scoperta del paese dei ghiacci. Il suo è un avventuroso resoconto scientifico della spedizione da lui condotta nell’Artico, fra lunghi tragitti nella neve, laghi che collassano sparendo nel blu in pochi minuti, improbabili cammelli polari e giganteschi detriti meteoritici. Un percorso che è anche una riflessione sul nostro domani attraverso la drammatica scomparsa del presente, dal pericoloso innalzamento del livello delle acque alle folli marce degli orsi bianchi verso l’entroterra in cerca di cibo; fino ad arrivare alla percorribilità sempre maggiore di rotte una volta inviolabili (come ad esempio il “leggendario” Passaggio a Nord Ovest), oggi battute perfino da costose crociere turistiche.

Ghiaccio, scritto da Marco Tedesco con Alberto Flores d’Arcais, è il racconto di una terra misteriosa e disabitata, in cui le operazioni dei ricercatori si alternano all’epopea dei grandi esploratori artici e delle esploratrici (purtroppo meno note) ed alle leggende delle rare popolazioni locali. Un viaggio al limite dell’umano, alla ricerca di risposte su di noi che solo il ghiaccio è in grado di custodire.

Marco Tedesco (1971) è professore alla Columbia University e ricercatore presso il Goddard Institute For Space Studies della Nasa. È responsabile della rubrica settimanale Terra per «la Repubblica». Nel 2014 ha pubblicato Remote Sensing of the Cryosphere.

Alberto Flores d’Arcais (1951), giornalista, collabora con «la Repubblica», «L’Espresso», «La Stampa», «Grazia» È autore del libro New York (Giunti, 2007)

Ghiaccio. Viaggio nel continente che scompare di Marco Tedesco e Alberto Flores d’Arcais, pubblicato da il Saggiatore (Milano) nella collana “La Cultura”, è disponibile in libreria e online da settembre 2019.

Pubblicato in Editoria

Classe 1986, storico del cinema e giornalista pubblicista, appassionato di courtroom dramas, noir, gialli e western da oltre quindici anni, ha lavorato come battitore e segretario di produzione per un documentario su Pier Paolo Pasolini. Dopo un master in Editoria e Giornalismo, ha collaborato con il Saggiatore e con la Dino Audino Editore. Attualmente lavora come redattore freelance, promotore di eventi culturali e collaboratore alle vendite in occasione di presentazioni, incontri, dibattiti e fiere librarie.

Fotonews

ANA presenta I musei di Roma

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI