I cattolici tra Risorgimento e antirisorgimento

Il libro “I cattolici tra Risorgimento e antirisorgimento - Centocinquant’anni di unità politica italiana” analizza le molteplici tematiche affrontate e risolte nel percorso “di compiuta identificazione della nazione italiana in un sistema politico che attraverso la scelta centralistica operata da Savoia ha de facto ignorato il variegato sostrato culturale, giuridico e politico di matrice cattolica che ha sempre caratterizzato l’identità nazionale italiana”

Luca-Galantini

Nell’Ottocento, in tutti i Paesi europei, pur nelle differenti peculiarità territoriali, storiche e culturali, avviene, tramite il ruolo prevalente delle monarchie consapevoli tuttavia della necessità di coinvolgere nello spazio pubblico politico le istituzioni religiose, l’identificazione dello Stato nella nazione e viceversa. In Italia, a seguito della proclamazione del Regno nel 1861, le relazioni tra la Chiesa Cattolica e la monarchia dei Savoia assunsero una peculiarità del tutto specifica. La contrapposizione tra Casa Savoia e Chiesa creò, di fatto, un problema oggettivo, impedendo che nella figura del sovrano sabaudo si percepisse naturalmente l’identificazione corale del popolo italiano. Il libro “I cattolici tra Risorgimento e antirisorgimento. Centocinquant’anni di unità politica italiana” (a cura di Luca Galantini, Editrice Le Lettere, Euro 18,00), che raccoglie gli atti dell’omonimo Convegno di Studi del 28 febbraio 2011 all’Università Europea di Roma in occasione delle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, analizza le molteplici tematiche affrontate e risolte nel percorso “di compiuta identificazione della nazione italiana in un sistema politico che attraverso la scelta centralistica operata da Savoia ha de facto ignorato il variegato sostrato culturale, giuridico e politico di matrice cattolica che ha sempre caratterizzato l’identità nazionale italiana”. I molteplici aspetti del clima politico e culturale nel quale si è consolidato l’assetto istituzionale del nostro Paese, è analizzato attraverso le riflessioni dei relatori al Convegno: Roberto de Mattei, già Vice Presidente del CNR (Risorgimento e unità nazionale: problemi storiografici); Massimo de Leonardis, Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche nell’Università Cattolica del Sacro Cuore in Milano (La libertà della Chiesa e la difesa del potere temporale); Umberto Castagnino Berlinghieri, ricercatore in Storia delle Relazioni Internazionali presso l’Università Europea di Roma (La Santa Sede dopo il Venti settembre e la formazione di un doppio corpo diplomatico a Roma); Luca Galantini, docente di Storia del diritto moderno all’Università Europea di Roma (Il centralismo sabaudo e la “questione federale” nel processo politico di unificazione italiano. Il ruolo del pensiero cattolico); Elena Bianchini Braglia, Presidente del Centro Studi sul Risorgimento e sugli Stati Preunitari (Dalla “Voce della verità” al “Difensore”: il gruppo di intellettuali cattolici che fece del ducato estense “la roccaforte del legittimismo”); Massimo Viglione, ricercatore dell’Istituto di Storia dell’Europa mediterranea del CNR (Il problema di Roma nel movimento unitario italiano); Oscar Sanguinetti, Primo ricercatore presso il CNR e docente di Storia della Chiesa presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (Cattolici e risorgimento: 1815-1870); Isabella Becherucci, professore Associato di Letteratura italiana presso l’Università Europea di Roma (“Una d’arme, di lingua, d’altare”: la parte del Manzoni); Gianandrea de Antonellis, già docente di Letteratura italiana e Storia della lingua italiana presso l’Università Europea di Roma (La risposta cattolica alla letteratura risorgimentale: il caso di padre Antonio Bresciani) e Silvia Mattoni, tecnologo e giornalista del CNR (Carità e assistenza: dal volontariato al diritto. Il ruolo dell’ospedale Santo Spirito in Saxia).

Alberto Esposito

 

Pubblicato in Editoria

Fotonews

Green pass, in migliaia a Roma contro l'obbligo

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI