Ileana Argentin: "Chissà cosa si prova a ballare"

Roma, 5 Luglio 2011 - Si è tenuta ieri, lunedì 4 luglio presso l’Aranciera di San Sisto, la presentazione del nuovo libro di Ileana Argentin "Chissà cosa si prova a ballare. Gioie, passioni e battaglie di una vita con l’handicap", alla presenza di Carmine Donzelli, Fabrizio Frizzi, Cinzia Leone, Daniele Ozzimo, Nicola Zingaretti, coordinati da Marco Piazza.

h_argentin_chissa_cosa_si_prova_a_ballare

Roma, 5 Luglio 2011 - Si è tenuta ieri, lunedì 4 luglio presso l’Aranciera di San Sisto, la presentazione del nuovo libro di Ileana Argentin "Chissà cosa si prova a ballare. Gioie, passioni e battaglie di una vita con l’handicap", alla presenza di Carmine Donzelli, Fabrizio Frizzi, Cinzia Leone, Daniele Ozzimo, Nicola Zingaretti, coordinati da Marco Piazza. “Chissà cosa si prova a ballare” non è solo il titolo del libro ma è anche l’interrogativo che accompagna l’autrice – deputata del Partito democratico, ex consigliere comunale a Roma con delega alle Politiche dell’handicap - per una vita. La vita di una donna affetta da un’amiotrofia spinale con gravi disabilità, che sin da giovanissima intraprende la battaglia per l’abbattimento delle barriere culturali.

Il libro – che esce con una prefazione di Fabrizio Frizzi - è un diario in cui Ileana Argentin racconta se stessa: dai trascorsi adolescenziali, all’insegna di Che Guevara e degli U2, alla laurea conquistata con tenacia a dispetto dell’aggravarsi della malattia; dal primo impegno nell’associazionismo al salto nella politica, fino al ruolo di delegato nazionale del Pd per la disabilità; dalla battaglia per i disabili mentali all’ostinazione nel perseguire una vita «normale»; dalla conquista del vero amore e di una piena sessualità al forte desiderio di diventare madre. Un percorso di emozioni e scoperte, passioni e lotte, delusioni e gioie, attraverso i tanti volti di una persona che non vuole rinunciare a niente e che svela ai lettori la sua pienezza di vita, in quanto donna, sorella, figlia, zia, militante politica, amica, amante, tifosa. Un racconto fatto di frammenti e di storie, di favole e di sogni, attraverso le parole di chi crede fermamente nel valore civile della propria testimonianza. Dalle pagine del suo diario Ileana Argentin ci restituisce, con la forza e il colore della sua scrittura, un messaggio netto: il primo handicap è la rinuncia a una vita «normale».

Foto di Monica Palermo

{{google}}

CLICCA SULLE IMMAGINI PER VEDERE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

  • Ileana Argentin: "Chissà cosa si prova a ballare"
  • Autore: Monica Palermo
  • Ileana Argentin: "Chissà cosa si prova a ballare"
  • Autore: Monica Palermo
  • Ileana Argentin: "Chissà cosa si prova a ballare"
  • Autore: Monica Palermo

Pubblicato in Editoria
Giovanni Currado

Responsabile editoriale dell'agenzia Agr Srl.
Giornalista e fotografo, autore di diversi reportages in Asia e Africa. Responsabile dello studio dell'immenso archivio fotografico Riccardi e curatore della collana "Fotografici" per Armando Editore.

Contatti

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI