"In silenzio nel tuo cuore". Al Maxxi l'esordio di Alice Ranucci

Alice Ranucci Alice Ranucci M. Riccardi © Agr
Presentato al Maxxi il libro d'esordio della diciassettenne Alice Ranucci dal titolo "In silenzio nel tuo cuore".

L’Autrice ha presentato il suo libro con Marida Lombardo Pijola e Walter Veltroni intervallati dalle letture di Aurora Ruffino. Alice Ranucci da quando è piccola ama inventare storie. A rendere speciale il romanzo di Alice Ranucci sono piuttosto le inconsuete doti tecniche e introspettive che la giovane autrice mette in campo, dando vita a un romanzo di formazione, attraverso i problemi di una ragazza e di una intera generazione.

A soli otto anni ha scritto il suo primo racconto pieno di bellissimi disegni. Da allora la sua fantasia e creatività non si sono mai fermate. Dopo qualche anno nasce in lei l'idea per un romanzo che ha per protagonisti due adolescenti che vengono da mondi diversi. Comincia a scrivere, ma poi quelle pagine rimangono lì nel cassetto dei suoi sogni. 

Quando compie quindici anni quei personaggi sono ancora nella sua mente a farle compagnia. Così decide che è arrivato il momento di riprendere in mano quel sogno e ricominciare a scrivere. Le parole arrivano quasi da sole, e Alice vede in Claudia, la protagonista del romanzo, un'amica che cresce accanto a lei per due anni, pagina dopo pagina. 
La casa editrice Garzanti acquista i diritti del romanzo, conquistata dal suo talento: impossibile non essere affascinati da uno stile così originale e maturo per un'autrice che ha solo diciassette anni. L'interesse del mercato estero è immediato e l'industria cinematografica riconosce subito il potenziale di questa storia intensa e potente.

  • Aurora Ruffino, Walter Veltroni, Alice Ranucci e Marida Lombardo Pijola
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress
  • Raffaele Ranucci, Aurora Ruffino
  • Autore: Maurizio Riccardi © Agrpress

Pubblicato in Editoria
Maurizio Riccardi

Sito web: www.maurizioriccardi.it

Fotografo, giornalista, direttore del Gruppo AGR, di cui fanno parte: l'agenzia fotografica AGR, il magazine online Agrpress.it, l'Archivio Riccardi, la sezione Audiovsivi / web e la sezione Comunicazione.
Nasce a Roma nel 1960, si può dire nella camera oscura del padre, anche lui noto fotografo della "Dolce Vita". 

Fotonews

Premio Socrate 2021

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI