"Incoscienti" di Marialucia De Marco Gison presentato al Museo Maxxi

"Incoscienti" di Marialucia De Marco Gison presentato al Museo Maxxi Maurizio Riccardi
Lo scorso 23 novembre al Museo Maxxi di Roma è stato presentato “Incoscienti” il primo romanzo di Marialucia De Marco Gison.

Il romanzo parla della scomparsa di Adelaide e Gianni Carone con il figlio Enrico, preoccupato per questa improvvisa sparizione. In suo aiuto arriverà il carabiniere Anna De Vito, uno dei protagonisti di questo libro, che si ritrovera ad indagare nella clinica L’Angelo, la struttura in cui lavorano i coniugi Carone.

Ci sono poi, in ordine sparso, la voglia di verità, il miagolio di un gatto nero, il lamento disteso sul presente e saggio monito per il futuro, un’omertà brumosa e Luisa Piacentini, profilo fittizio creato ad hoc per indagare con lucida incoscienza la densità del buio dentro la tana del lupo, e un passato inatteso che ritorna, inatteso.

Incoscienti è il romanzo giallo d’esordio scritto da Marialucia De Marco Gison, un libro avvincente in cui il lettore si ritrova nella casa del genere, armato di indizi, ipotesi smentite, nuove tesi, mandati e mandanti, protetto da un narratore forte, lucido, coinvolgente.

Marialucia De Marco Gison è nata nel 1981, vive e lavora a Roma. Ha studiato lingue. Appassionata di film horror e gialli, ha provato interesse, sin da piccola, per la cartomanzia e le scienze occulte. Incoscienti è il suo romanzo d’esordio.

Lascia un commento

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo
Rimani in contatto con Argpress.
Iscriviti alla nostra Newsletter