“Io scrivo a casa”, il concorso per aspiranti scrittori ai tempi del COVID-19

“Io scrivo a casa”, il concorso per aspiranti scrittori ai tempi del COVID-19
Paesi Edizioni promuove autori di racconti brevi e contribuisce alla ricerca sul vaccino

Quanti aspiranti scrittori avevano riposto penna e calamaio a un lato della scrivania in attesa di una buona idea o del miglior momento per metterla su carta? Sembra che l’idea e il momento siano arrivati insieme, o meglio, abbiano fatto irruzione prepotentemente nelle nostre vite ai tempi del Coronavirus. Forzati a stare in quarantena e letteralmente bombardati dall’informazione a ogni ora del giorno, di certo non mancheranno ora né il tempo libero né gli stimoli. È proprio nel contesto di #iorestoacasa che Paesi Edizioni ha pensato all’iniziativa #ioscrivoacasa, concorso per autori di racconti brevi definiti storie di resistenza al virus. L’iniziativa, promossa dal Consiglio dei Ministri, prevede una partecipazione del tutto gratuita e con scadenza fissata al 30 aprile 2020. Parte del ricavato sarà devoluta in beneficienza al Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) e ad altri enti di ricerca italiani nel settore della biotecnologia molecolare, della scienza biomedicale e della chimica organica, tutti impegnati nella difficile e impellente ricerca della cura al virus.

Veniamo al regolamento per gli scrittori. Ogni racconto dovrà liberamente ispirarsi al presente contesto nazionale o internazionale così come a possibili scenari futuri. Le storie potranno essere vere, verosimili, di fiction buffe o tragiche, sia attuali che distopiche, purché abbiano in comune la cornice del contagio da nuovo Coronavirus. Il testo dovrà una lunghezza compresa tra le 20'000 e le 35'000 battute (spazi inclusi) e potrà essere inviato anche sotto pseudonimo, ma rendendo note all’editore le proprie generalità. I migliori elaborati saranno preselezionati dal comitato di lettura e annunciati sul sito dell’editore (paesiedizioni.it), per poi essere inseriti in uno o più volumi editi da Paesi Edizioni e pubblicati nel circuito di Messaggerie Libri Spa. L’opera – o le opere – sarà presentata alla Fiera del Libro di Roma Più Libri Più Liberi di dicembre 2020. In occasione della presentazione presso la Fiera, saranno premiati i cinque migliori racconti come da graduatoria precedentemente stilata; mentre i premi saranno resi noti e annunciati già dopo la chiusura del concorso, il 30 di aprile.

Pubblicato in Editoria

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI