La fantasia infantile nell’ultima fiaba di Antonella Mei

Paolino, un bambino normale che frequenta la scuola, che parla e si confida con il suo amico Woshi Woshi, un uccellino miope e daltonico dalle piume colorate con il quale trascorre alcune ore del pomeriggio sui rami di un grande albero

Mei-Paolino-e-il-mistero

Paolino, un bambino normale che frequenta la scuola, che parla e si confida con il suo amico Woshi Woshi, un uccellino miope e daltonico dalle piume colorate con il quale trascorre alcune ore del pomeriggio sui rami di un grande albero, una penna magica, trovata nel cassetto del nonno scrittore, che scrive, cancella, svolge dettati, temi, risolve problemi di aritmetica, realizza disegni nei quali “entrare” per vivere un particolare momento della giornata e nutre sentimenti umani verso persone e cose (in un precedente episodio si innamora di un pennarello verde) e la timida orsa Jole sono i personaggi che animano il terzo libro di Antonella Mei dedicato alle avventure di Paolino & Co.: “Paolino e il mistero della scomparsa di Woshi Woshi” (Edizioni CISU - Centro di Informazione e Stampa Universitaria, pag. 48). Anche questa “fiaba”, come le due precedenti, fa riflettere con leggerezza, mai in modo moralistico, sul mondo della fantasia infantile capace, nelle pagine di Antonella Mei, di interpretare ogni sorta di avventura grazie alla capacità di creare situazioni “impossibili” rispetto alla realtà attraverso argomenti seri trattati come un gioco che raccorda il mondo reale a quello della fantasia. Un racconto, anche quest’ultimo di Antonella Mei, che riempie di gioia e serenità il lettore portato in un mondo nel quale, forse, vorremmo vivere tutti. Nella prefazione, Bruno Tagliacozzi sottolinea, tra l’altro, come l’autrice sia maestra nel delicato gioco “di muoversi tra significati e linguaggio diretto, riuscendo a calarci in luoghi e tempi reali e, contemporaneamente, fuori dal tempo cosciente e razionale, consentendo alla fantasia del giovane lettore di aggiungere i propri vissuti, creando così la versione di una fiaba personalizzata, ma pur sempre orientata dallo spirito dell’autrice”.

Alberto Esposito

Pubblicato in Editoria

Fotonews

Quentin Tarantino alla Festa del Cinema di Roma

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI