L'aquilone di Noah: un libro toccante per ragazzi sul dramma della Shoah

L'aquilone di Noah: un libro toccante per ragazzi sul dramma della Shoah
Lo scrittore spagnolo Rafael Salmerón è l’autore e l'illustratore di “L’aquilone di Noah” (edizioni uovonero), libro per ragazzi a cura di Sante Bandirali e con la traduzione di Daria Podestà.

In copertina un bambino con una stella gialla sul braccio che porge un aquilone rosso a un soldato nazista che impugna un fucile. L’immagine riassume una storia commovente ambientata a Cracovia nel 1939, che ha per protagoniste due famiglie ebree che vivono nel ghetto, in un unico appartamento, in attesa di essere deportate.

«D’un tratto, una forma misteriosa. Uno strano uccello macchia l’azzurro luminoso di fine estate. E ne appare un altro e un altro ancora. Noah li guarda a bocca aperta, incapace di comprendere cosa sia a guastare l’aria, il cielo, il suo cielo chiaro e piccolo. Povero Noah, che non sa, che non capisce. Fortunato, per meglio dire, perché non conosce cosa sia un bombardamento, perché non ha la minima idea che la Germania, i nazisti, Hitler, stanno invadendo il suo paese, la sua città, la sua casa. Benedetto il piccolo Noah, che non capisce cosa siano quegli strani uccelli, quegli aerei, la guerra».

Sin dalla nascita il piccolo Noah Baumann è chiuso in un mutismo che lo rende diverso e indifferente al mondo. Non parla, sembra che non ascolti e che nulla riesca a scalfire la sua imperturbabilità. Nulla, a parte un oggetto dal quale non si separa mai, un aquilone fatto di legno, tela e corda, che il bambino è in grado di far danzare nel cielo e che è capace di regalargli attimi di felicità.

Noah è ebreo ed è il figlio minore dell’orologiaio Leopold, uomo insicuro e debole, e Dora, donna altera e sprezzante. La sua famiglia ha il cuore inaridito e Noah è un peso per i genitori e per la sorella che non lo amano e non si prendono cura di lui. L’unico a occuparsene è suo fratello maggiore Joel, un vero e proprio gigante dal cuore buono.

Quando le violenze e le persecuzioni naziste diventano all’ordine del giorno, la popolazione ebraica viene confinata nel ghetto e i Baumann si trovano a condividere una sistemazione di fortuna con degli estranei, gli Hiller. Proprio grazie a loro i due fratelli incontreranno per la prima volta il calore di una vera famiglia. Gli Hiller apriranno il cuore a Noah e faranno scoprire a Joel la forza dell’amore. Nonostante le laceranti prove che tutti si troveranno ad affrontare, Joel resisterà fino all’ultimo per proteggere il bene più prezioso che gli è stato affidato: la vita del piccolo Noah. E un altro uomo dall’animo gentile, le cui vicende appaiono sullo sfondo nel corso del romanzo, si rivelerà necessario per la salvezza del bambino.

Il senso poetico del romanzo non copre la durezza della Shoah, ma accanto al rigore storico delle vicende raccontate, l’autore ci regala personaggi alti e nobili dalla indimenticabile umanità.

Il libro affronta la Shoah, l’autismo e la complessità delle relazioni umane con dignità e coraggio, ripercorrendo le tappe della persecuzione nazista vista con gli occhi di un bambino speciale e di adolescenti resistenti e coraggiosi. La storia, che racconta paure e speranze, emozioni e tragedia, offre una profonda riflessione sugli eventi drammatici che hanno segnato la vita di milioni di persone e sulla necessità, per tutti, di conoscere la verità e di non smettere di ricordarla, per dare all’amore e al rispetto del prossimo ali forti per volare oltre il tempo e oltre il dolore. Come l’aquilone di Noah.

 

Pubblicato in Editoria

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI