Libri da vivere a Livre Paris

Libri da vivere a Livre Paris
Il salone del libro di Parigi ha permesso, durante 4 giorni, di mettere in luce il libro, l’editoria e tutti i suoi attori. Per l’edizione 2016 si è rinnovato cambiando nome e diventando Livre Paris.

La 36e edizione, che si è tenuta dal 17 al 20 marzo, si è presentata con una nuova programmazione, più coerente, più leggibile, concepita per essere in presa diretta con l'attualità, per riflettere sulla diversità del mondo dell’editoria ed essere allo stesso tempo di qualità ed accessibile a tutti. Nuovo nome, nuovo logo, nuova segnaletica, nuovo allestimento con nuove aree tematiche, una scena letteraria e un ampio di spazio per riposarsi.

Grande attenzione ai futuri lettori. Lo spazio dedicato ai ragazzi è stata l'occasione di scoprire le dietro le quinte della creazione di un TG per bambini, Arte Junior Mag, mettersi nei panni di giornalista radiofonico nel seminario di France Info, e grazie ad altre iniziative sperimentare il mestriere di scrivere.

La kermesse ha visto protagonisti moltissimi autori francesi e francofoni, dando puntando i riflettori sull’editoria dei paesi stranieri. Anche quest’anno l’evento letterario ha proseguito il suo giro del mondo della letteratura, cominciato nel 1988, mettendo all'onore per la prima volta la letteratura sudcoreana, una delle letterature principali del continente asiatico. Una pleiade di scrittori di talento ed emblematici della letteratura della Corea del Sud d'oggi, le cui opere si vendono e leggono in tutto il mondo, hanno partecipato ai diversi incontri organizzati per condividere la loro visione delle lettruatura e del mondo. E ancora, per questa 36e edizione, erano presenti, per la prima volta, gli autori e la cultura di due città francofone del continente africano che il pubblico sarà invitato a scoprire, due metropoli della Repubblica del Congo: Brazzaville e Pointe-Noire.

Livre Paris è un appuntamento immancabile a Parigi, a cui purtroppo mancano gli editori dello Stivale. Unico stand a mostrare il tricolore è stato quello della Federazione Unitaria Italiana Scrittori    presente già nel 2015, l’organizzazione di categoria degli scrittori italiani che li rappresenta, ne tutela gli interessi ed agisce per la salvaguardia del diritto d’autore. La loro partecipazione è stata caratterizzata dalla volontà di condividere, raccontare, comunicare e innovare il mercato editoriale e librario. Per questo motivo lo stand della FUIS ospita quest’anno un corner dell’International Authors Forum.

La FUIS ha da poco messo in rete il sondaggio riservato agli autori dal titolo “si può vivere di scrittura?”, invitando tutti a collaborare compilando la scheda per scattare una fotografia della condizione attuale di chi ha deciso di vivere in Italia grazie al frutto della propria penna. Un’inchiesta che fa eco all’ampio studio coordinato dal Ministero della cultura francese e dal Centro nazionale del libro (CNL), che mostra la difficile situazione economica e sociale degli autori di libri, pubblicato dalla rivista Livres Hebdo. Per Livre Paris, la Federazione inoltre ha presentato un progetto di promozione oltre confini della poesia contemporanea, attraverso la collana  di poeti italiani, tradotta in inglese, Italian Contemporary Poets – an Anthology, edita dalla FUIS e curata dallo scrittore Franco Buffoni, vincitore dell’ultimo Premio Viareggio, sezione poesia.

E per celebrare 50 anni di poesia la nota casa editrice Gallimard ha esposto alcuni importanti documenti e foto della propria collezione: edizioni originali, manoscritti scritti a mano, tirature d'argento di prove, corrispondenze d'autori. Considerata come il fondo di poesia più ricca di tutta l'edizione francese, i più grandi autori d'ieri e d'oggi, un'identità grafica riconoscibile tra tutte: Poesia Gallimard è la raccolta mitica per eccellenza. 50 ans de Poésie/Gallimard  è stata allestita come un'immersione nell'universo della più nota dalle raccolte livri tascabili, da vivere grazie anche un percorso sonoro, al ritmo della lettura di testi autografi dei principali poeti del Novecento.

Un’altra esposizione molto curata è stata quella proposta per promuovere la collana La Petite Bédéthèque des Savoirs, della casa editrice belga Lombard. Una serie di libri-saggi in versione fumetto, bande dessinée, per superare i preconcetti, affinché la scienza non sia più noiosa, la filosofia nebulosa, l’arte oscura e la musica impercettibile. Con d'intelligenza e humor, la serie di volumi vuole facilitare l’approccio a degli argomenti troppo spesso considerati ostici. Una scommessa sicuramente per l’editore, che ha puntato molto sulla qualità dei disegni e dei testi, che permettono una lettura sempre intelligente a diversi livelli.

E restando in tema di BD, nello stand della casa editrice Asiatika, nella sezione del salone dedicata ai manga, si trovava una perla, un titolo tutto italiano Cassandra, il graphic novel di Leonardo Valenti e disegnato da Marco Caselli, tratto dal celebre racconto noir dello scrittore Giancarlo De Cataldo. I due autori, presenti al salone, non hanno mancato di dedicare il loro libro ai nuovi lettori e futuri fan. 

Livre Paris, il nuovo volume di uno dei saloni letterari più importanti in Europa, ha voluto guardare proprio all’Europa con una serie di conferenze, dibattiti, incontri, organizzando molte attività per i giovani lettori e sulle nuove tecnologie legate alla fruizione, pubblicazione e diffusione del libro. Come per ogni edizione, il salone è stato il red carpet per la sfilata di politici francesi che sono intervenuti numerosi, testimoniando così l'importanza del libro e della lettura nella società.

Pubblicato in Editoria
Cristina Biordi

Giornalista professionista, documentarista, curatrice di mostre, appassionata ed esperta d’arte, cinema, teatro, letteratura, fotografia, enogastronomia, con 15 anni d’esperienza nel settore dell’energia e dell’ecologia. Ovvero: è terribilmente curiosa! Dalla Città Eterna si è trasferita nella Ville Lumière, dove è titolare dell’agenzia Labi communication, e come Joséphine Baker ha due amori: l’Italia e Paris. 

Fotonews

Premio Socrate 2021

Archivio Riccardi - L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri alle scuole del Lazio

  • L'Europa unita e i suoi protagonisti. 400 libri a scuole e biblioteche del Lazio Inviati 400 libri dell’Istituto Quinta Dimensione a scuole e biblioteche del Lazio per il progetto fotografico “L’Europa unita e i…

L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome

  • L'Archivio Riccardi al meeting dell'American Women's Association of Rome Si è svolta nella fantastica terrazza dell'Hotel Babuino 181, il meeting generale di ottobre dell'American Women's Association of Rome (AWAR).

Premio Bronzi di Riace - Maurizio Riccardi insignito del titolo di "Guerriero"

  • A Maurizio Riccardi il prestigioso Premio Bronzi di Riace Maurizio Riccardi, direttore di AGRpress e dell'Agenzia AGR è stato insignito del titolo di "Guerriero" dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, nel corso dell'evento…

 


 

Agrpress

AgrPress è una testata online, registrata al Tribunale di Roma nel 2011, frutto dell’impegno collettivo di giornalisti, fotografi, videomakers, artisti, curatori, ma anche professionisti di diverse discipline che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazione e approfondimento libero, autonomo e gratuito.

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni quali cookie su un dispositivo (e/o vi accediamo) e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo, per personalizzare gli annunci e i contenuti, misurare le prestazioni di annunci e contenuti, ricavare informazioni sul pubblico e anche per sviluppare e migliorare i prodotti. Accettando o continuando a navigare su questo sito con la tua autorizzazione noi e i nostri fornitori possiamo utilizzare tali dati. MAGGIORI INFORMAZIONI